Perdono: differenze tra le versioni

93 byte rimossi ,  4 anni fa
- senza fonte
m (Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici".)
(- senza fonte)
*Quando domandi perdono per te, allora è proprio quello il momento di ricordarti che devi concederlo agli altri. ([[Sant'Ambrogio]])
*«Queste cose,» disse {{NDR|fra' Cristoforo}}, «non fanno più per me; ma non sarà mai ch'io rifiuti i suoi doni. Io sto per mettermi in viaggio: si degni di farmi portare un [[pane]], perché io possa dire di aver goduto la sua [[carità]], d'aver mangiato il suo pane, e avuto un segno del suo perdono». ([[Alessandro Manzoni]])
*Ragione per governare ma clemenza per perdonare: la prima è legge, privilegio l'altra. ([[John Dryden]])
*Se riusciamo a perdonare ciò che gli altri ci hanno fatto...<br />Se riusciamo a perdonare ciò che noi abbiamo fatto agli altri...<br />Se riusciamo a prendere congedo da tutte le nostre storie. Dal nostro essere carnefici o vittime.<br />Solo allora, forse, potremo salvare il mondo. ([[Chuck Palahniuk]])
*Sentirsi perdonare le proprie manchevolezze non è meno piacevole che perdonarle agli altri. Per un attimo intravidero le immense possibilità del bene. ([[Edward Morgan Forster]])
 
==Voci correlate==
*[[Clemenza]]
*[[Misericordia]]