Differenze tra le versioni di "Rosa Luxemburg"

==Citazioni di Rosa Luxemburg==
;La rivoluzione
*«L'ordine regna a Berlino!» Stupidi sbirri! Il vostro «ordine» è costruito sulla sabbia. Già domani la [[rivoluzione]] si ergerà nuovamente ed e annuncerà, con vostro profondo orrore, con un suono di squilla: ero«Ero, sono, sarò.<ref>''Die Ordnung herrscht in Berlin'' (L'ordine regna a Berlino''), «Die rote Fahne», 14 gennaio 1919, (mancanocitato più precisiin riferimentiPeter sullaJ. fonteNettl, diretta''Rosa daLuxemburg'', cuiMilano, laIl citazioneSaggiatore, è1970, direttamenteII, tratta)p. 342.</ref>
;La natura
*Qualche volta ho la sensazione di non essere un vero e proprio essere umano, ma appunto qualche uccello o un altro animale in forma di uomo; nel mio intimo mi sento molto più a casa mia in un pezzetto di giardino come qui, oppure in un campo tra i calabroni e l'erba, che non... a un congresso di partito. A lei posso dire tutto ciò: non fiuterà subito il tradimento del socialismo. Lei lo sa, nonostante tutto io spero di morire sulla breccia: in una battaglia di strada o in carcere. Ma nella parte più intima, appartengo più alle mie cinciallegre che ai "compagni". E non perché nella natura io trovi, come tanti politici intimamente falliti, un rifugio, un riposo. Al contrario, anche nella natura trovo ad ogni passo tanta crudeltà, che ne soffro molto.<ref>Dalla lettera a Sophie Liebknecht, 2 maggio 1917 ; citato in Gino Ditadi, ''I filosofi e gli animali'', vol. 1, Isonomia editrice, Este, 1994, pp. 213-214. ISBN 88-85944-12-4</ref>
8

contributi