Differenze tra le versioni di "Libro di Michea"

nessun oggetto della modifica
 
{{Antico Testamento}}
'''''Libro di Michea'''Michea''', testo contenuto nella Bibbia ebraica e cristiana.
 
==[[Incipit]]==
*''"In quel giorno – dice il Signore – | radunerò gli zoppi, | raccoglierò gli sbandati | e coloro che ho trattato duramente. || Degli zoppi io farò un resto, | degli sbandati una nazione forte. | E il Signore regnerà su di loro | sul monte Sion, | da allora e per sempre".'' (4, 6 – 7)
*''E tu, [[Betlemme]] di Efrata | così piccola per essere fra i capoluoghi di Giuda, | da te mi uscirà colui | che deve essere il dominatore in Israele; | le sue origini sono dall'antichità, | dai giorni più remoti. || Perciò Dio li metterà in potere altrui | fino a quando colei che deve partorire partorirà; | e il resto dei tuoi fratelli ritornerà ai figli di Israele.''<ref>Citazione considerata, nella tradizione cristiana, come pertinente a [[Gesù]] e [[Maria]].</ref> (5, 1 – 2)
*''Uomo, ti è stato insegnato ciò che è buono | e ciò che richiede il Signore da te: | praticare la giustizia, | amare la pietà, | camminare umilmente con il tuo Dio.'' (6, 8)
*''Non credete all'amico, | non fidatevi del compagno. | Custodisci le porte della tua bocca | davanti a colei che riposa vicino a te. || Il figlio insulta suo padre, | la figlia si rivolta contro la madre, | la nuora contro la suocera | e i nemici dell'uomo | sono quelli di casa sua. || Ma io volgo lo sguardo al Signore, | spero nel Dio della mia salvezza, | il mio Dio m'esaudirà.'' (7, 5 – 7)