Differenze tra le versioni di "Assurdo"

correggo.
(Inserisco in voce tematica.)
(correggo.)
*Assurdità (''s.f.''). Argomentazione di un avversario. Affermazione o principio manifestamente contrario alla propria opinione. ([[Ambrose Bierce]])
*Credo perché è assurdo.<ref>Frase attribuita erroneamente a Tertulliano, non appare in nessuno dei testi originali conosciuti. <u>Citazione corretta</u>: «È credibile perché è sciocco». La citazione viene attribuita erroneamente anche ad [[Agostino d'Ippona]].</ref> ''(erroneamente attribuita a [[Tertulliano]])''
*Per combattere l'insensatezza, alzarsi dal letto, lavorare e pensare immersi in nient'altro che nell'insensatezza. […] Svegliarsi, cominciare il lavoro e continuarlo fino allo sfinimento, finché gli occhi non possono e non vogliono più vedere, smettere, spegnere la luce, cadere in balìa degli incubi, consegnarsi ad essi come a una cerimonia senza pari. E il mattino dopo far di nuovo la stessa cosa, con la massima precisione, con la massima concentrazione, ''fingendo che tutto ciò abbia un significato''. ([[Thomas BernhardtBernhard]])
*Può sembrare assurdo, ma tutta l'arte moderna è una via verso l'assurdo. Il problema è trovare esattamente il punto di equilibrio tra niente e tutto. ([[Ana Blandiana]])
*''Sarà forse un'assurda battaglia, ma ignorare non puoi | che l'Assurdo ci sfida per spingerci ad essere fieri di noi.'' ([[Francesco Guccini]])