Differenze tra le versioni di "Quinto potere"

Corretto: "cosa c'entra"
(divido frasi e dialoghi)
(Corretto: "cosa c'entra")
*Be', Max, eccoci qua: un uomo di mezza età che riconferma la sua mascolinità e una giovane terrorizzata con il complesso del padre. Che razza di copione pensi ne potrà venir fuori? ('''Diana''') {{NDR|a Max}}
 
*Ieri notte sono stato svegliato da un sonno inquieto poco dopo le due del mattino da una voce stridula, sibilante, senza volto. Non riuscivo a individuarla sulle prime, la stanza era molto buia. Allora dissi: "Mi spiace, dovrai un po' alzare la voce". [...] Il suo tono si alzò un po': "Io voglio che tu dica la verità alla gente. Il che non p facile, perché normalmente non la vuole sapere." E io dissi: "Stai scherzando? Che diavolo ne so io della verità?!" Ma la voce mi disse: "Non preoccuparti della verità, io ti metterò le parole in bocca." E io dissi: "Cos'è questo, il roveto ardente? Io mica sono [[Mosè]]!" E la voce rispose: "Io non sono Dio! Che cosa centrac'entra questo?" E la voce andò avanti: "Non credere che io ti parli di verità eterna o verità definitiva o verità assoluta, ti parlo di verità umane, transitorie, temporanee. Non mi aspetto che voi siate capaci di verità – ma per la miseria! – se non altro avrete l'istinto di conservazione!" E io dissi: "Perché io?" E la voce disse: "Perché parli alla televisione, sciocco! [...] Tu hai quaranta milioni di americani che ti ascoltano e dopo stasera potresti averne cinquanta milioni! Per la miseria, non ti chiedo di attraversare la nazione con il saio e le ceneri a predicare l'Apocalisse, tu sei alla TV amico!" Così ci ho pensato su un momento e poi ho detto: "D'accordo". ('''Howard''') {{NDR|in diretta televisiva}}
 
*Non serve dirvi che le cose vanno male, tutti quanti sanno che vanno male. Abbiamo una crisi: molti non hanno un lavoro, e chi ce l'ha vive con la paura di perderlo, il potere d'acquisto del dollaro è zero, le banche stanno fallendo, i negozianti hanno il fucile nascosto sotto il banco, i teppisti scorrazzano per le strade e non c'è nessuno che sappia cosa fare e non se ne vede la fine. Sappiamo che l'aria ormai è irrespirabile e che il nostro cibo è immangiabile. Stiamo seduti a guardare la TV mentre il nostro telecronista locale ci dice che oggi ci sono stati quindici omicidi e sessantatré reati di violenza come se tutto questo fosse normale, sappiamo che le cose vanno male, più che male. È la follia, è come se tutto dovunque fosse impazzito così che noi non usciamo più. Ce ne stiamo in casa e lentamente il mondo in cui viviamo diventa più piccolo e diciamo soltanto: "Almeno lasciateci tranquilli nei nostri salotti per piacere! Lasciatemi il mio tostapane, la mia TV, la mia vecchia bicicletta e io non dirò niente ma... ma lasciatemi tranquillo!" Be', io non vi lascerò tranquilli. Io voglio che voi vi incazziate. Non voglio che protestiate, non voglio che vi ribelliate, non voglio che scriviate al vostro senatore, perché non saprei cosa dirvi di scrivere: io non so cosa fare per combattere la crisi e l'inflazione e i russi e la violenza per le strade. Io so soltanto che prima dovete incazzarvi! Dovete dire: "Sono un essere umano, porca puttana! La mia vita ha un valore!" Quindi io voglio che ora voi vi alziate. Voglio che tutti voi vi alziate dalle vostre sedie. Voglio che vi alziate proprio adesso, che andiate alla finestra e l'apriate e vi affacciate tutti ed urliate: "Sono [[rabbia|incazzato]] nero e tutto questo non lo accetterò più!"<ref>In lingua originale: «''I'm as mad as hell, and I'm not going to take this anymore!''». Dopo un sondaggio tenuto negli USA nel 2005 dall'[[w:American Film Institute|American Film Institute]], che è andato a comporre l'''[[w:AFI's 100 Years... 100 Movie Quotes|AFI's 100 Years... 100 Movie Quotes]]'', questa citazione è stata inserita al 19° posto nella classifica AFI delle cento battute più celebri della storia del cinema.</ref>. Voglio che vi alziate in questo istante. [...] Alzatevi, andate alla finestra, apritela e mettete fuori la testa e urlate: "Sono incazzato nero e tutto questo non lo accetterò più!" [...] Le cose devono cambiare, ma prima vi dovete incazzare. Dovete dire: "Sono incazzato nero e tutto questo non lo accetterò più!" Allora penseremo a cosa fare per combattere la crisi e l'inflazione e la crisi energetica, ma Cristo, alzatevi dalle vostre sedie, andate alla finestra, mettete fuori la testa e ditelo, gridatelo: "Sono incazzato nero e tutto questo non lo accetterò più!" [...] ('''Howard''') {{NDR|in diretta televisiva}}
Utente anonimo