Differenze tra le versioni di "Massimo Piattelli Palmarini"

→‎Citazioni: Wittgenstein, il filosofo dei filosofi
m (→‎Citazioni: typo)
(→‎Citazioni: Wittgenstein, il filosofo dei filosofi)
 
*Non tutto ciò che esiste è economico, adattivo, ottimale o frutto di una selezione ''ad hoc''. Il ''bricolage'' del vivente, debitamente enfatizzato da François Jacob<ref>François Jacob, biologo francese, {{cfr}} [[w:François Jacob|voce su Wikipedia]].</ref>, [[Stephen Jay Gould]] e Richard Lewontin<ref>Richard Lewontin, biologo e genetista statunitense, {{cfr}} [[w:Richard Lewontin|voce su Wikipedia]].</ref> [...], rappresenta un colpo salutare alle vecchie, esagerate, ottimizzazioni delle [[Darwinismo|teorie darwiniane]] ingenue. Ora Jerne, Coutinho e Cazenave, dimostrando che il sistema immunitario non si è evoluto sotto le pressioni delle infezioni esterne, ma sotto il governo di forze molecolari interne alla rete, portano un colpo massiccio alle concezioni semplicistiche dell'adattamento evolutivo delle specie viventi. (III Seconda sala: vedute d'insieme. Immunità e serendipicità, pp. 123-124)
 
*Irrequieto come gli uccelli di passo, schivo, sempre teso verso l'essenziale, sempre tormentato da un suo intimo eccesso di sensibilità, insofferente verso gli altri, ma ancor più verso se stesso, era già una leggenda quando si spense a sessantadue anni appena compiuti a Cambridge, il 29 aprile 1951. [[Ludwig Wittgenstein|Ludwig Josef Johann Wittgenstein]] è stato il filosofo dei filosofi, così come vi sono i medici dei medici e i giudici dei giudici. (IV Galleria dei filosofi. 1. Wittgenstein, il filosofo dei filosofi, p. 135)
 
==Note==
31 716

contributi