Apri il menu principale

Modifiche

va inserita prima con fonte nella voce dell'autore
::{{spiegazione|28 dicembre 1925. Questi versi attribuiti a Esenin sono considerati il suo ultimo componimento poetico (''Congedo'') nonché le sue ultime parole. Si suppone siano stati scritti dal poeta con il suo stesso sangue. Quella stessa notte (tra il 27 e il 28 dicembre) il poeta si sarebbe poi impiccato nella sua camera d'albergo a Leningrado.}}
 
*Voglio che il sole mi dia il benvenuto. ([[Rodolfo Valentino]])
::{{spiegazione|23 agosto 1926. Queste le sue ultime parole.}}
 
*Il mio unico desiderio è quello di vedere [[Maria (madre di Gesù)|Maria]], che mi ha salvato e mi salverà dalle grinfie di Satana.
([[Bartolo Longo]])
::{{spiegazione|5 ottobre 1926. Queste le sue ultime parole.}}
 
*Dash... Sono stanco di lottare. Credo che questa cosa mi prenderà. ([[Harry Houdini]])