Differenze tra le versioni di "Mare"

341 byte aggiunti ,  2 anni fa
+1
(+1)
(+1)
 
*''Al rio sottile, di tra vaghe brume, | guarda il [[bue|bove]] coi grandi [[occhio|occhi]]: nel piano | che fugge, a un mare sempre più lontano | migrano l'acque d'un ceruleo fiume.'' ([[Giovanni Pascoli]])
*Alla fine, d'improvviso, vedevi il mare. Non l'aveva mai visto prima, lui. Ne era rimasto fulminato. L'aveva salvato, a voler credere a quello che diceva. Diceva: "È come un urlo gigantesco che grida e grida, e quello che grida è: 'banda di cornuti, la vita è una cosa immensa, lo volete capire o no? Immensa'". ([[Alessandro Baricco]])
*C'è una sorta di sollievo nel vuoto del mare. Né passato, né futuro. (''[[L'ultimo samurai]]'')
*''Che smisurato mar, dove non hanno | Freno gì'irati venti, e dove l'onda | Turgida spuma, ed implacabil s'erge!'' ([[Carlo Innocenzo Frugoni]])
14 342

contributi