Differenze tra le versioni di "Pavel Aleksandrovič Florenskij"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  3 anni fa
ortografia
m (è enciclopedico natalino valentini?)
(ortografia)
 
==Citazioni su Pavel Aleksandrovič Florenskij==
*Da quel dicembre del 1937 alla metà degli anni '80 il nome di Florenskij era stato complatamentecompletamente cancellato, rimosso dalla coscienza pubblica del paese, sebbene sempre geolosamente custodito nella memoria viva di pochi discepoli, amici e familiari. Poi, dopo oltre cinquant'anni di assoluto oblio, negli ultimi quindici anni l'opera e la testimonianza di Florenskij sono state progressivamente riscoperte in Russia e in gran parte d'Europa. [...] Figura davvero geniale della storia del pensiero umano, dietro la sua apparenza sobria e dimessa, sotto le sue tonache ruvide e lise, custodiva una grandezza della quale ancora soltanto in parte possiamo intuire la portata.<ref>Da ''Sull'orlo del visibile pensare'', in P.A. Florenskij, ''La mistica e l'anima russa'', San Paolo, 2006.</ref> ([[Natalino Valentini]])
*Nei suoi ultimi anni di libertà Pavel Florenskij compose la sua stupenda estetica. La premessa è l'idea einsteniana di spazio. [...] Florenskij si curva sul concetto di «cosa» e la definisce come «corrugamento» o «luogo di curvatura» dello spazio. [...] Quella di Florenskij è un'estetica nata sul ciglio della voragine, dopo di essa l'arte sarebbe sparita, sostituita da esposizioni di sterco, balbettii, installazioni. ([[Elémire Zolla]])
*Per Florenskij, la «grandezza» come «dono» dischiude la natura stessa della santità come stato d'esistenza, che ha come caratteristica fondamentale la testimonianza. [...] Ogni cristiano è chiamato a essere testimone, nella realtà storica terrena, delle realtà invisibili, perché le creature sante sono essenzialmente i «visibili testimoni del mondo invisibile».<ref>Da ''Pavel A. Florenskij'', Morcelliana, 2004.</ref> ([[Natalino Valentini]])
1 434

contributi