Differenze tra le versioni di "Marshall McLuhan"

*Coloro che ricevono la Parola di Dio come un'idea meravigliosa o un concetto, la perdono presto.
*Continuo ad essere stupito dal panico e dalla paura che provano le persone quando gli effetti di una qualsiasi tecnologia o ricerca sono rivelati loro. Grosso modo è la rabbia del padrone di casa quando la sua cena viene interrotta da un vicino che gli va a dire che la casa gli sta andando a fuoco.
*La difficoltà della Verità è nel fatto che la Verità non è semplice se non per coloro che lo colgono come un tutto.
*La libertà cristiana si può trovare nella libertà corporativa, nel corpo mistico di Cristo, la Chiesa. L'era elettronica ha coinvolto l'uomo nel suo stesso mondo in una maniera tale da non avere più una libertà individuale. Egli ha solo una libertà corporativa nel contesto tribale. La speranza dell'uomo è di poter essere cambiato attraverso il sacramento, così da poter eventualmente raggiungere una consapevolezza di sè nella comunità e scopre la libertà individuale nella comunità stessa.
*La vera definizione di un entusiasta, sarebbe quella di un individuo che ha afferrato una singola verità, ma senza volere nè poter essere in grado di porla in relazione con altre verità.
*Nessuno al Concilio di Trento seppe riconoscere gli effetti psichici e sociali di Gutemberg.
*Non ho sbagliato nel ricordare continuamente che il "Principe di questo mondo" è un grande P.R. man, un grande venditore delle novità hardware e software, un grande ingegnere elettronico, un grande maestro dei media.
*Ora la religione cattolica, come puoi constatare nella tua esperienza, è la sola a benedire ed impiegare tutte quelle facoltà dell'uomo atte a produrre il gioco e la filosofia, la poesia e la musica, la'llegria e l'amicizia con un fondamento molto carnale.
*Quando sto studiando gli effetti dei media sto veramente studiando la vita subliminale di tutta la popolazione, mentre loro si affannano con grandi tribolazioni a nascondere a se stessi quei medesimi effetti.
 
12 407

contributi