Differenze tra le versioni di "Quinto potere"

m
nessun oggetto della modifica
(amplio)
m
*'''Diana''': Hai... hai un'occupazione?<br>'''Max''': Oh, più o meno. Questo è il terzo funerale a cui vado in due settimane e ho altri due amici in ospedale che vado a trovare regolarmente. Sono anche andato a un paio di battesimi. A quanto pare tutti i miei amici muoiono o hanno dei nipotini.
 
*Non sono sicuro che sia capace di qualsiasi vero sentimento. È della generazione della [[televisione|TV]], la vita l'ha imparata dalla pubblicità. L'unica realtà che conosce le viene direttamente dal televisore. Ha attentamente architettato un numero di ruoli che ognuno di noi deve interpretare, come il film della settimana. Mio Dio, guarda noi, Louise, eccoci qua recitare l'immancabile metà dell'atto secondo: moglie beffata getta marito colpevole fuori di scena. Ma non temere, nel finale tornerò da te. Nel suo copione è indicato chiaramente che io lascio lei e mi ripresento a te perché gli ascoltatori non ammettono il rifiuto del concetto della famiglia americana felice. Lei ha anche un altro copione nel quale io mi uccido, una nuova versione televisiva di ''[[Anna Karenina]]'' in cui lei è il conte Vronskij e io sono Anna. ('''Max''') {{NDR|parlando di Diana}}
 
*'''Ragazza dell'Esercito di Liberazione Ecumenico''': Sporca fascista! Lo hai visto il film che abbiamo fatto dell'evasione a San Marino che mostrava la rivolta dell'infrastruttura seminale della classe prigioniera?<br>'''Laureen Hobbs''': Te la puoi mettere nel culo l'infrastruttura seminale della classe prigioniera!
*La rivelazione è vicina! Io ho visto le sconvolgenti folgorazioni della chiarezza estrema! La luce è immanente e io sono testimone della luce! ('''Howard''')
 
*'''Jensen''': Buongiorno signor Beale, mi dicono che lei è [[pazzia|pazzo]].<br>'''Howard''': Solo ad intervalli.<br>'''Jensen''': E com'è adesso?<br>'''Howard''': Solo pazzo da legare.<br>'''Jensen''': E chi non lo è? Voglio condurla nella sala delle riunioni, mi sembra il luogo più appropriato per ciò che devo dirle. Io ho cominciato come venditore, signor Beale, ho venduto macchine da cucire, pezzi di ricambio per auto, spazzole per capelli, apparecchi elettronici. Dicono che posso vendere qualsiasi cosa. Vorrei cercare di vendere qualcosa a lei.
 
*Lei ha osato interferire con le forze primordiali della Natura, signor Beale! E io non lo ammetto! È chiaro?! Lei crede di aver solo fermato una trattativa di affari, ma invece non è così. Gli arabi hanno portato miliardi di dollari fuori da questo paese e ora ce li devono riportare. È il flusso e riflusso, l'alta e bassa marea, è il giusto equilibrio ecologico. Lei è un vecchio che pensa in termini di "nazioni" e di "popoli". Non vi sono nazioni, non vi sono popoli; non vi sono russi, non vi sono arabi; non vi sono Terzi Mondi, non c'è nessun Ovest. Esiste soltanto un unico, un solo sistema di sistemi: uno, vasto e immane, interdipendente, intrecciato, multivariato, multinazionale, dominio dei dollari. Petroldollari, elettrodollari, multidollari, reichmark, sterline, rubli, franchi e shekel! È il sistema internazionale [[denaro|valutario]] che determina la totalità della vita su questo pianeta. Questo è l'ordine naturale delle cose, oggi. Questa è l'atomica e subatomica e galattica struttura delle cose oggigiorno. E lei ha interferito con le primordiali forze della natura! E lei dovrà espiare! Capisce quello che le dico, signor Beale? Lei si mette sul suo piccolo schermo da ventun pollici e sbraita parlando d'"America" e di "democrazia"... Non esiste l'America, non esiste la democrazia! Esistono solo IBM, ITT, AT&T, Dupont, DOW, Union Carbide ed Exxon. Sono queste le nazioni del mondo, oggi. Di cosa crede che parlino i russi nei loro consigli di Stato? Di [[Karl Marx]]? Tirano fuori diagrammi di programmazione lineare, le teorie di decisione statistica, le probabili soluzioni, e computano i probabili prezzi e costi delle loro transazioni e dei loro investimenti: proprio come noi. Non viviamo più in un mondo di nazioni e di ideologie, signor Beale: il mondo è un... un insieme di [[corporazione|corporazioni]], inesorabilmente regolato dalle immutabili, spietate leggi del business. Il mondo è un [[business]], signor Beale: lo è stato fin da quando l'uomo è uscito dal magma. E i nostri figli vivranno, signor Beale, per vedere quel mondo perfetto, in cui non ci saranno né guerra né fame né oppressione né brutalità: una vasta ed ecumenica società finanziaria per la quale tutti gli uomini lavoreranno per creare un profitto comune, nella quale tutti avranno una partecipazione azionaria, e ogni necessità sarà soddisfatta, ogni angoscia tranquillizzata, ogni noia superata. ('''Jensen''') {{NDR|a Howard}}
14 388

contributi