Differenze tra le versioni di "Primo Levi"

1 748 byte aggiunti ,  3 anni fa
nessun oggetto della modifica
(sistemo)
[[ImmagineFile:PrimoLevi.gif|thumb|Primo Levi]]
'''Primo Levi''' (1919 – 1987), scrittore, partigiano e chimico italiano italiano.
 
==Citazioni di Primo Levi==
*Devo dire che l'esperienza di [[Auschwitz]] è stata tale per me da spazzare qualsiasi resto di educazione religiosa che pure ho avuto. [...] C'è Auschwitz, quindi non può [[Problema dell'esistenza di Dio|esserci Dio]]. Non trovo una soluzione al dilemma. La cerco, ma non la trovo.<ref>Queste due ultime frasi furono aggiunte a matita sul dattiloscritto dell'intervista con Camon da Primo Levi stesso.</ref> (da<ref>Da [[Ferdinando Camon]], ''Conversazione con Primo Levi'', Guanda)</ref>
*Guai se tutte le [[Palindromo|frasi reversibili]] fossero vere, fossero sentenze d'oracolo... eppure quando le leggi a rovescio, e il conto torna, c'è qualcosa in loro di magico e rivelatorio: lo sapevano anche i latini, e le scrivevano sulle meridiane.<ref>Citato in Stefano Bartezzaghi, ''[http://www.repubblica.it/online/lessico_e_nuvole/palindro/palindro/palindro.html I migliori palindromi della nostra vita]'', ''Repubblica.it'', 17 marzo 2001</ref>
*[[Franz Kafka|Kafka]] comprende il mondo (il suo, e anche meglio il nostro d'oggi) con una chiaroveggenza che stupisce, e che ferisce come una luce troppo intensa. (da<ref>Da ''Tradurre Kafka'', in ''Racconti e saggi'')</ref>
*Le leggi razziali furono provvidenziali per me, ma anche per gli altri: costituirono la dimostrazione per assurdo della stupidità del fascismo. Le leggi razziali erano il sintomo di una carnevalata: si era ormai dimenticato il volto criminale del fascismo (quello del delitto [[Giacomo Matteotti|Matteotti]], per intenderci): rimaneva da vederne quello sciocco. (dall<ref>Dall'intervista di Giorgio De Rienzo, ''In un alambicco quanta poesia'', ''Famiglia Cristiana'', n. 29, 20 luglio 1975; ora in ''Echi di una voce perduta. Incontri, interviste e conversazioni con Primo Levi'', a cura di Gabriella Poli e Giorgio Calcagno, Mursia, 1992)</ref>
*[...] una piccola signora dalla volontà indomita e dal piglio di principessa, che sulla strada scelta tanti anni addietro sta tuttora proseguendo con energia geniale, e con quella rara combinazione di pazienza e d'impazienza che è propria dei grandi innovatori.<ref>Da ''[http://www.archiviolastampa.it/component/option,com_lastampa/task,search/Itemid,3/action,detail/id,0996_01_1986_0241_0007_13753827/ Una piccola signora dal piglio principesco]'', ''La Stampa'', 14 ottobre 1986, p. 7.</ref> {{NDR|riferito a [[Rita Levi Montalcini]]}}
 
==''Calore vorticoso''==
{{NDR|Primo Levi, ''Calore vorticoso'', in ''Lilìt e altri racconti''; citato in ''[http://www.repubblica.it/online/lessico_e_nuvole/palindro/palindro/palindro.html I migliori palindromi della nostra vita]'', ''Repubblica.it'', 17 marzo 2001}}
*A Roma fottuta tutto fa mora. {{NDR|[[Palindromi dai libri|palindromo]]}}
*Accavalla denari, tirane dalla vacca. {{NDR|palindromo}}
*Ad orbi, broda. {{NDR|palindromo}}
*E lì varrete terra vile. {{NDR|palindromo}}
*È lo senno delle novità, genere negativo nelle donne sole. {{NDR|palindromo}}
*È mala sorte, ti carbonizzino braci, tetro salame. {{NDR|palindromo}}
*Elena Anele. {{NDR|palindromo}}
*Ero erto tre ore. {{NDR|palindromo}}
*Eroina motore in Italia Ai latini erotomani or è. {{NDR|palindromo}}
*Essa è leggera ma regge le asse. {{NDR|palindromo}}
*Ettore evitava le madame lavative rotte. {{NDR|palindromo}}
*Il livido sole, poeta ossesso, ateo, peloso di villi. {{NDR|palindromo}}
*In arts it repose to life: è filo teso per siti strani. {{NDR|palindromo}}
*O morbidi nèi, pieni di bromo. {{NDR|palindromo}}
*O soci, troverò la causa, la sua: calore vorticoso. {{NDR|palindromo}}
*Ogni marito unico ci nuoti ramingo. {{NDR|palindromo}}
*Oimè Roma amore mio. {{NDR|palindromo}}
 
==''I sommersi e i salvati''==