Differenze tra le versioni di "Anastacia"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  2 anni fa
m
Automa: Inversione degli accenti delle parole di questa lista.
m (Automa: Inversione degli accenti delle parole di questa lista.)
:''I don't fear death. But I don't like being dangled out there like a piece of meat on a fishing rod to it either. If I'm going to die, take me out now. Don't let me suffer. That's not exactly the way I wanted to go. I don't want to be in limbo, I don't want to know that I might die. The mights don't work with me. I'm too literal.''<ref>{{en}} Citato in Siobhan Grogan, ''[http://www.theguardian.com/music/2004/mar/15/popandrock1 "I don't fear death"]'', ''The Guardian.com'', 15 marzo 2004.</ref>
 
*Penso che quando si comincia a fare un lavoro come questo bisogna anche ricordare che come compito abbiamo quello di insegnare agli altri come poter riuscire a migliorare il mondo. PerchèPerché noi finiamo per avere più potere rispetto ai politici quindi possiamo sfruttare questa nostra posizione di "forza" per riuscire a fare le cose veramente importanti. Dobbiamo quindi permettere a questa "forza" di diffondersi. Credo che sia il nostro dovere morale come artisti aiutare anche gli altri perchèperché siamo in grado di farlo. Come potremmo mai fare questa nostra vita senza resituire qualcosa, restituire qualcosa di quello che ho ricevuto io è l'unica cosa che posso fare [...] Se io non fossi in grado di ridare in parte quello che ho ricevuto allora sarebbe meglio smettere di fare la cantante.<ref>{{en}} Dall'intervista a ''Domenica In''[https://www.youtube.com/watch?v=QUxtxrWhvtg]'', 4 aprile 2004.</ref>
 
*Sono una cantante che tocca milioni di persone, le mie parole e la mia conoscenza di quello che sto imparando dal cancro può aiutarne milioni. E se posso aiutarne milioni, oppure anche solo una persona, quella persona è più di nessuna.
:''I'm a singer who touches millions of people and my words and my knowledge of what I'm learning from cancer can help millions. And if I can help millions, even if I help one person, that's one person more than none.''<ref>{{en}} Citato in ''[http://abcnews.go.com/2020/story?id=123686&page=2 Pop Star Anastacia Battles Cancer]'', ''ABC News.com'', 2 maggio 2004.</ref>
 
*'''Intervistatore''': Vedo in ogni immagine ed ogni video, che le piace toccare il suo [[seno]], è perchèperché ne è più orgogliosa?<br>'''Anastacia''': Questa domanda è un po' strana per me. Non so se le tocco ma sono solamente orgogliosa del mio essere reale, come del mio seno, delle mie mani e dei miei piedi. Semplicemente ringrazio voi ragazzi che guardate il mio seno più di quanto io lo tocchi.<ref>{{en}} Dall'intervista al ''De Laatste Show'' ''[https://www.youtube.com/watch?v=r8De8n8ciRY Anastacia is my kind of girl!]'', 2004.</ref>
 
*Alla fin fine sono forse pulita dal [[Tumore|cancro]] in questo momento, ma ciò non significa che non potrebbe tornare al 100%. Quindi ora non vi sto lasciando dicendovi: "Oh mio Dio la mia vita è finita, perché io non so..." Sono seduta qui, sono felice di essere al Rove, sono contenta di essere in Australia, sono contenta di aver finito un album, sono solo grata. Se torna lo prenderò a calci nel culo tanto quanto ho potuto. Ma non si tratta di vincere, si tratta solo di combattere, e questo è tutto quello che dovete fare su questa terra. Solo combattere per ciò che è il vostro diritto, quello di vivere.
:''I truthfully feel that in our time of music, in our time of crisis around the world, even with wars and anger between countries, I really would hope that what I have to say and the way I choose to say it, as many fans as I would like to touch...I really like some of my ideas to stay sink in and help people get through the things that are happening in this world. A lot of this things we can't help, like natural crisis and floods, all this tsunami or fires, terrible things and earthquakes. These are just things we have to deal with that would happens. Let alone the things that we cause ourselves. We are such a beautiful world, we really deserve better and so if I can just keep rapresenting what I believe in, keep being exactly what I wanna be and be a messenger. I live what I preach, I'm not somebody preaching preaching preaching and than going and wanting to do the opposite. I continue to want to still be the same person I'm learning to be. So with my songs I really hope that helps other people find themselves too, and find themselves in an happier way, in a positive way.<ref>{{en}} Dall'intervista per ''Sol Mùsica''[https://www.youtube.com/watch?v=9l1adD5jclc]'', ''solmusica.com'', 2014.</ref>
 
*Mi sentivo molto a disagio da adolescente. Volevo gli occhi azzurri, volevo essere più alta, indossavo occhiali, ho sviluppato il petto presto ed ero molto imbarazzata a riguardo. Pensavo di non essere proprio il tipo di ragazza con cui i ragazzi volessero fidanzarsi. Anche se in un certo senso mi stava bene perchèperché comunque non avevo intenzione di fidanzarmi con nessun ragazzo. Volevo solo essere amica, i ragazzi erano sfacciati con me. Fino a quando abbiamo fatto uno spettacolo a scuola dove tutti dovevamo indossare delle tutine molto aderenti per una routine di danza. Sono entrata nella stanza, tutta tette e culo, ed i ragazzi non mi hanno più guardata allo stesso modo. Ero mortificata. Questo probabilmente è stato quando ho iniziato ad indossare camicie del mio patrigno, grandi e larghe, per coprire. Volevo solo rimanere una bambina.
:''I felt very awkward as a teenager. I wanted blue eyes, I wanted to be taller, I wore glasses, I got my chest early and I was very embarrassed about it. I just wasn’t the kind of girl I thought guys would want to date. Though in some ways I was okay with that because I didn’t want to date any boys anyway. I just wanted to be friends with boys, boys were cool with me. Until we were doing a show in school where we all had to wear these catsuits for a dance routine. I walked into the room, all boobs and bum, and the boys never looked at me the same way again. I was mortified. That’s probably when I started wearing my stepfather’s shirts, big and baggy, to cover up. I just wanted to stay a kid.<ref>{{en}} Dall'intervista di Jane Graham del ''Big Issue''[http://www.bigissue.com/features/letter-to-my-younger-self/6000/anastacia-interview-it-s-a-great-irony-that-i-hated-my Letter to my younger self]'', ''bigissue.com'', 2015.</ref>
 
'''Etichetta''': Epic, 2000, prodotto da Louis Biancaniello, Rickey Minor, Evan Rogers, The Shadowmen, Carl Sturken, Ric Wake, Sam Watters.
 
*''Non c'è rosa senza spine | pioggia senza temporale | Non c'è risata senza lacrime | saggezza senza anni | In un mondo impazzito | Squarciato tra le strade che dobbiamo scegliere | Vincere o perdere.
:''There is no rose without a thorn | No rain without the storm | There is no laughter without tears | No wisdom without years | In a world gone crazy | Torn between the roads that we must choose | Win or lose''. (da ''Who's Gonna Stop the Rain'', n. 4)
 
:''If every soul should lose it's way | If every face should lose it's name | If no one tries to end this game | Or find a way to ease the pain | Who's gonna stop the rain?''. (da ''Who's Gonna Stop the Rain'', n. 4)
 
*''Esagerato | Qui non c'è niente di sbagliato nel modo in cui canto la mia canzone | Esagerato | PerchèPerché senti che essere crudeli è essere reali''.
:''Yo trippin' | There ain't nothing wrong with the way I sing my song | Yo trippin' | Why you feel that to be cruel is to be real''. (da ''Yo Trippin' '', n. 10)
 
'''Etichetta''': BMG, 2014, prodotto da Louis Biancaniello, Sam Watters, Jamie Hartman, Michael Biancaniello, John Fields, Toby Gad.
 
*''Mostrami della speranza | Mostrami della luce | PerchèPerché non ho lasciato nulla in me questa notte | Se non me ne andassi | Se dicessi di no | Sarebbe la fine? | Qualcuno mi dica | Ho sprecato tutta la mia vita?''
:''Show me some hope | Show me some light | Cause I got nothing left in me tonight | If I don’t go | If I say no | Is it the end?'' (da ''Lifeline'', n. 2)
 
69 545

contributi