Apri il menu principale

Modifiche

m
nessun oggetto della modifica
::{{spiegazione|21 febbraio 1965. Queste le sue ultime parole rivolte ai suoi assassini.}}
 
*Io ho voluto bene al pubblico italiano e gli ho dedicato inutilmente cinque anni della mia vita. Faccio questo non perché sono stanco della vita (tutt'altro) ma come atto di protesta contro un pubblico che manda ''"Io tu e le rose"'' in finale e una commissione che seleziona ''"La rivoluzione"''. Spero che serva a chiarire le idee a qualcuno. Ciao. Luigi. ([[Luigi Tenco]])
::{{spiegazione|27 gennaio 1967. Questa frase era riportata su un biglietto ritrovato accanto al suo corpo nella sua camera d'albergo a Sanremo, dopo il suicidio. La paternità del biglietto è tuttora discussa.}}
 
2 792

contributi