Differenze tra le versioni di "John Fitzgerald Kennedy"

→‎Citazioni di John Kennedy: -1 (citazione ampliata e spostata nella sezione successiva)
(→‎Citazioni di John Kennedy: -1 (citazione ampliata e spostata nella sezione successiva))
*Non voglio la capote sulla macchina, tutte la texane devono vedere che bella ragazza è [[Jacqueline Kennedy Onassis|Jackie]].<ref>Detto al suo collaboratore più stretto, Kenneth O'Donnell, a proposito della sua visita alla città [[Texas|texana]] di [[Dallas]], che avrebbe avuto luogo di lì a due giorni. Citato in Edward Klein, ''La maledizione dei Kennedy'', p. 183.</ref>
*Perdona i tuoi [[nemici]], ma non dimenticarti mai i loro nomi.<ref>Citato in [[Gino e Michele]], [[Matteo Molinari]], ''Le Formiche: anno terzo'', Zelig Editore, 1995, § 1953.</ref>
*Scegliamo di andare sulla Luna in questo decennio e di fare ancora altre cose, non perché sono [sfide] facili, ma perché sono difficili. (dal [http://www.jfklibrary.org/Research/Ready-Reference/JFK-Speeches/Address-at-Rice-University-on-the-Nations-Space-Effort-September-12-1962.aspx discorso] alla Rice University, 12 settembre 1962)
*Signore e signori, la parola "segretezza" è ripugnante in una società libera e aperta e noi, come popolo, ci siamo opposti, intrinsecamente e storicamente, alle società segrete, ai giuramenti segreti e alle riunioni segrete. Siamo di fronte, in tutto il mondo, ad una cospirazione monolitica e spietata, basata soprattutto su mezzi segreti per espandere la sua sfera d'influenza, sull'infiltrazione anziché sull'invasione, sulla sovversione anziché sulle elezioni, sull'intimidazione anziché sulla libera scelta. È un sistema che ha reclutato ampie risorse umane e materiali nella costruzione di una macchina affiatata, altamente efficiente, che combina operazioni militari, diplomatiche, di ''intelligence'', economiche, scientifiche e politiche. Le sue azioni non vengono diffuse, ma tenute segrete. I suoi errori non vengono messi in evidenza, ma vengono nascosti. I suoi dissidenti non sono elogiati, ma ridotti al silenzio. Nessuna spesa viene contestata. Nessun segreto viene rivelato. Ecco perché il legislatore ateniese Solone decretò che evitare le controversie fosse un crimine per ogni cittadino. Sto chiedendo il vostro aiuto nel difficilissimo compito di informare e allertare il popolo americano. Sono convinto che con il vostro aiuto l'uomo diventerà ciò che per cui è nato: un essere libero e indipendente. (dal [http://www.jfklibrary.org/Research/Ready-Reference/JFK-Speeches/The-President-and-the-Press-Address-before-the-American-Newspaper-Publishers-Association.aspx discorso] presso l'Hotel Waldorf-Astoria di New York, 27 aprile 1961)
*So che abbiamo tutti un debito con il nostro grande amico [[Frank Sinatra]]. Prima ancora di cantare, raccoglieva voti per i democratici in un distretto elettorale del New Jersey. Quel distretto è cresciuto fino a diventare una nazione... e quando smetterà di cantare, continuerà a parlare in favore del partito democratico, e io lo ringrazio a nome di tutti i presenti. (citato in ''Guida completa a Frank Sinatra'')
13 906

contributi