Differenze tra le versioni di "Televisione"

m
nessun oggetto della modifica
m
*La TV non è così innocua come sembra. Ci sono casi di soffocamento da sbadigli e di paralisi dei centri nervosi. Lussazioni del pollice per abuso del telecomando. Piaghe da decubito, per eccesso di parcheggio in poltrona. Perdita della vista e allucinazioni visive. Crepacuore da telenovela. Stupore catodico, paranoia e noia mortale. ([[Gianni Monduzzi]])
*La tv premia, indifferentemente, chi la venera come chi la irride. Basta saperla servire. ([[Aldo Grasso]])
*La tvTv: qui la [[donna]] è considerata a tutti gli effetti un essere inferiore: viene delegata a incarichi d'importanza minima, come per esempio informare dei programmi della giornata; ed è costretta a farlo in un modo mostruoso, cioè con femminilità. Ne risulta una specie di puttana che lancia al [[pubblico]] sorrisi di imbarazzante complicità e fa laidi occhietti. Oppure viene adoperata ancillarmente come "«valletta"» (al "«maschio"» Mike BuongiornoBongiorno e affini). ([[Pier Paolo Pasolini]])
*La tv vive di cinema, ma il cinema muore di tv. ([[Dino Risi]])
*Lo schermo televisivo, ormai, è il vero unico occhio dell'uomo. Ne consegue che lo schermo televisivo fa ormai parte della struttura fisica del cervello umano. Ne consegue che quello che appare sul nostro schermo televisivo emerge come una cruda esperienza per noi che guardiamo. Ne consegue che la televisione è la realtà e che la realtà è meno della televisione. (''[[Videodrome]]'')
2 792

contributi