Differenze tra le versioni di "Piani dai film"

1 545 byte aggiunti ,  4 anni fa
nessun oggetto della modifica
*– Bene, ecco il piano. A notte fonda, tu e io prendiamo delle provviste, freghiamo una di quelle barcacce, e poi ce ne torniamo in Spagna senza neanche dire mañana.<br /> – Torniamo in Spagna, sì? <br /> – Si!<br /> – In una barca a remi...<br /> – Esatto!<br /> – Grandioso, sensazionale... questo è il tuo piano, eh?<br /> – In poche parole sì.<br /> – ...be', mi piace! Come arriviamo sul ponte?<br /> – ...Mmmh... A notte fonda, tu e io prendiamo delle provviste, freghiamo una di quelle barcacce, e...<br /> – Oh, magnifico!<br /> – Allora qual è la tua idea, sapientone?<br /> – Come? Non chiederlo a me, sei tu quello dei piani! (''[[La strada per El Dorado]]'')
*Caro amico, scrivo a te perché lei ha detto che tu ascolti e comprendi e non hai cercato di portarti a letto quella persona alla festa anche se avresti potuto. Ti prego di non provare ad indovinare chi sono, non voglio che tu lo faccia. Io ho solo bisogno di sapere che persone come te esistono e che se mi incontrassi non penseresti che sono quel ragazzino strano che stava in ospedale. E non ti renderei nervoso. Spero non ti dispiaccia se penso questo. Sai non ho parlato praticamente con nessuno per tutta l'estate, a parte la mia famiglia. Ma domani è il mio primo giorno di liceo e devo raddrizzare un po le cose. Per questo ho un piano: quando entrerò a scuola per la prima volta mi raffigurerò mentalmente il mio ultimo giorno dopo la maturità. Purtroppo però ho fatto i conti e sarà.. Tra esattamente 1385 giorni. Soltanto 1385 giorni. (''[[Noi siamo infinito]]'')
*– Commissario, Joker è riuscito a scappare.<br />– Con Lau? Il suo piano era farsi catturare... ha voluto che lo rinchiudessi vicino a lui... (''[[Il cavaliere oscuro]]'')
*{{NDR|Spiegando il suo piano di fuga dal carcere}} Convinsi Rocco a scavare un tunnel. O così o con il furgone della lavanderia, ma pensare di sdraiarsi fra le mutande a naso in giù sulle strisciate di merda non mi lasciava un buon sapore in bocca... (''[[Una pallottola spuntata 33⅓ - L'insulto finale]]'')
*– Dimmi una cosa sola, Burke: voi andate là fuori a sterminarli, vero? Non per prenderli o portarli qua, ma per spazzarli via?<br>– Questo è il piano. Hai la mia parola.<br>– E allora va bene. (''[[Aliens - Scontro finale]]'')
*E ora il piano C. In tasca ti ho messo una busta, c'è un passaporto, il visto, dei soldi. Te ne potrai andare, dove vuoi, e il record lo batterai da sola... (''[[Entrapment]]'')
*'''Generale Custer''': Ecco il mio piano. Al terzo squillo di tromba io griderò a piena voce: "All'attacco"! A quel punto, tutti noi balzeremo fuori da qui all'attacco. {{NDR|lo guardano perplessi}} Boom! Una bomba a sorpresa. Che ne dite?<br>{{NDR|Sacagawea alza la mano}}<br>'''Generale Custer''': Tu! Scagiacangawa.<br>'''Sacagawea''': Non è così che mi chiamo.<br>'''Generale Custer''': Sacagiacasamia.<br>'''Sacagawea''': No.<br>'''Generale Custer''': Sagacachetizompa.<br>'''Sacagawea''': No.<br>'''Generale Custer''': Sincodamaio.<br>'''Sacagawea''': Lo so che tu sei un famoso generale.<br>'''Generale Custer''': {{NDR|Con falsa modestia}} Sì, è vero, è vero, ma sono anche una persona come te.<br>'''Sacagawea''': Ma se grideremo "All'attacco" il nemico non capirà che stiamo per attaccare?<br>'''Generale Custer''' {{NDR|dopo un'iniziale risata}}: Ehm... Sì, mi sa che ha ragione. (''[[Una notte al museo 2 - La fuga]]'')
*– {{NDR|puntandogli il fucile contro}} Ehi! Non mi aspettavo di trovare un uomo della sua importanza così lontano dalla sua stufa in un mattino freddo come questo, capitano, si... si è perso?<br />– Sono qui per riportarti a Fort Kiowa dove sarai processato per omicidio.<br />– Ah, è così? Non è che il suo piano mi faccia impazzire e poi ne avrei uno anche io. {{NDR|Andrew estrae la pistola, i due sparano ma come si scoprirà qualche scena dopo a perire è stato Andrew}} (''[[Revenant - Redivivo]]'')
*Il piano di Michael si affidava al quartiere, che gli doveva fornire informazioni e tenere il becco chiuso, abilità di cui disponeva in abbondanza. Avevamo instaurato un semplice sistema di comunicazioni; se trasmetteva Michael, trovavo un messaggio: chiamare la mia inesistente fidanzata 'Gloria'. Se dovevo contattare Michael, dicevo a qualcuno del quartiere di prendere la prima edizione del New York Times, scrivere il nome 'Edmund' sulla prima pagina di [[cronaca]] cittadina e poi mollarla a casa di Michael. (''[[Sleepers]]'')
*– Io ho un piano: torna nella mischia! <br> – Vediamo se mi convinci! <br> – Ti ho già convinto, Rocky! (''[[Rocky III]]'')
*Kovu... e Kiara... insieme? Questo è il tuo piano? Ma ti sei impazzito?! Non funzionerà mai! Oh, Mufasa, lassù le nuvole devono averti annebbiato le idee. (''[[Il re leone II - Il regno di Simba]]'')