Differenze tra le versioni di "Giuseppe Cruciani"

+3
(Annullata la modifica 798260 di 79.12.104.132 (discussione) senza fonte)
(+3)
*L'anti-juventinismo è un lavoro, un mestiere che paga. Nei media la [[Juventus Football Club|Juventus]] fa audience a prescindere: puoi parlarne bene e puoi parlarne male. Così c'è chi si è creato un personaggio.<ref name=tutto/>
*Si parla del "potere della Juventus" che viene identificata con la Fiat e la famiglia Agnelli che, peraltro, non era l'unica famiglia depositaria del potere, ma poi mancano le prove. Certo, avere dietro la Fiat dà potere economico e questo rende forte la squadra, però dov'è il reato? Allora anche il Real Madrid o il Bayern Monaco hanno "potere"… Sento in continuazione dei teoremi sui furti della Juventus, che poi vengono smentiti dai fatti.<ref name=tutto/>
 
==''Quel ponte s'ha da fare''==
*Cos'è il [[benaltrismo]]? Consiste nel dire che c'è sempre qualcosa di meglio da fare, qualsiasi cosa venga proposta. Una patologia trasversale, ma tipica soprattutto della sinistra. Un governo vara una riforma? «Noi avremmo fatto ben altro» rispondono gli oppositori. Spesso senza nemmeno entrare nel merito. In Italia il risultato di questo modo di pensare è il non concludere mai nulla: il trionfo della cultura del parlare e la mortificazione di quella del fare.
*Il ponte s'ha da fare anche per spezzare una sorta di condanna che ci trasciniamo appresso. Cioè quella di essere un Paese dove si ciancia fino allo sfinimento senza arrivare mai a un risultato concreto. Il [[Ponte sullo stretto di Messina|ponte di Messina]] è certamente il simbolo di quest'Italia parolaia e inconcludente.
*È un tipico esempio di benaltrismo, che è quel trucco dialettico grazie al quale si evita di entrare nel merito delle questioni. Un esempio? Qualcuno pretende che la politica riduca i costi? «Ma sono ben altri i problemi...» si sente rispondere. Inutile aggiungere che la conseguenza di questo modo di pensare è la paralisi totale.
 
==Citazioni su Giuseppe Cruciani==
==Note==
<references />
 
==Bibliografia==
*Giuseppe Cruciani, ''[https://books.google.it/books?id=BoGO215lA4sC Il ponte s'ha da fare]'', Rizzoli, 2009. ISBN 8858602803
 
==Altri progetti==