Popolo: differenze tra le versioni

617 byte rimossi ,  5 anni fa
non generale, ma legata alla situazione
(+2)
(non generale, ma legata alla situazione)
 
==Citazioni==
*Allora si vide cosa fosse il Regno d'Italia senza Napoleone, e a che i popoli sieno menati da istituzioni anche maschie senza libertà. Fu uno sgomento una confusione universale: un risollevarsi un combattersi di speranze diverse mostruose, tutte vane. A Milano si trucida un ministro, si abbattono le insegne dell'antico potere, si gavazza nella presente licenza non pensando al futuro. E il futuro fu come lo volevano gli altri; in onta alle rispettose e sensate domande della Reggenza provvisoria, in onta alle belle parole degli ambasciatori esteri. Il popolo non aveva vissuto; non viveva. ([[Ippolito Nievo]])
*''Ben io ti dico, che mia [[patria]] è quella | Che nel popolo sta''. ([[Vincenzo Monti]])
*Come fare di un popolo il [[padrone]] di se stesso, se non è sottomesso a [[Dio]]? ([[Alexis de Tocqueville]])