Differenze tra le versioni di "Caligola (film)"

*'''Caligola''': Dimmi, come sta Tiberio?</br>'''Nerva''': È vecchio, come me.</br>'''Caligola''': Ma l'umore com'è?</br>'''Nerva''': È come il tempo.</br>'''Caligola''': Ma il tempo è bello oggi.</br>'''Nerva''': Variabile. Mi dicono che durante questo mese sette miei colleghi senatori sono stati messi a morte per tradimento.</br>'''Caligola''': Veramente nove, e cinque hanno barato. Si sono suicidati. Molto poco leale, non ti sembra?</br>'''Nerva''': Erano uomini di valore.</br>'''Caligola''': Se erano uomini di valore, come mai il loro amato Tiberio li ha condannati?</br>'''Nerva''': Hai studiato la logica, Gaio.
 
*'''Tiberio''': Aiutami, Nerva. Bisogna trasformare questo barbaro in un Cesare romano.</br>'''Nerva''': Ci sono stati tre Cesari romani; [[Gaio Giulio Cesare|Giulio]], [[Augusto]] e te stesso. Come quale vuoi che diventi?</br>'''Tiberio''': Come il migliore.</br>'''Nerva''': Allora come tuo padre Augusto.</br>'''Tiberio''': Vedi, Caligola? Sono insultato in piena faccia.
 
*'''Tiberio''': È il fato, "Scarponcini", che ci governa. Non c'è nessun dio.</br>'''Caligola''': Tu sei un dio, Cesare.</br>'''Tiberio''': Non lo sono, e non lo sarò neanche da morto.</br>'''Caligola''': Giulio Cesare e Augusto Cesare, loro sono dei.</br>'''Tiberio''': Così dice il senato e così il popolo preferisce credere. Questi miti sono utili.
19 770

contributi