Differenze tra le versioni di "Indro Montanelli"

===Citazioni===
<!--segui nel riportare le citazioni l'ordine cronologico del libro-->
*Anche Pisistrato era aristocratico e di famiglia ricca. Ma aveva capito che la democrazia, una volta instaurata, è irreversibile e va sempre a sinistra. (cap. 15, Pisistrato)
*Pisistrato era morto nel 527 avanti Cristo. Ventun anni dopo, cioè nel 506, troviamo uno dei suoi due figli, da lui designati a succedergli, Ippia, alla corte del re di Persia, Dario, per suggerirgli l'idea di muover guerra contro Atene e la Grecia tutta. I grandi uomini non dovrebbero mai lasciare né vedove né eredi. Sono pericolosissimi. (cap. 16, I persiani alle viste)
*[A Milziade] sopravvisse Aristide, le cui vicende purtroppo ci dimostrarono che l'onestà in politica non trova sempre i suoi compensi e che la storia, come le donne, ha un debole per i birbaccioni. (cap. 17, Milziade e Aristide)
 
==''Storia di Roma''==
29

contributi