Apri il menu principale

Modifiche

Annullata la modifica 814579 di TheMadcap (discussione) eventualmente l'originale va inserito prima, con fonte, nelle voci degli autori
::<small>404 a.C. Stando a quanto riportato da [[Senofonte]], queste sarebbero le ultime parole di Teramene, dopo aver bevuto la cicuta e gettato per terra l'ultima goccia come si faceva nel gioco del cottabo.</small>
 
*Critone, dobbiamo un gallo ad Asclepio;, dateglielo, non ve ne dimenticate. ([[Socrate]])
:''Ὦ Κρίτων, τῷ Ἀσκληπιῷ ὀφείλομεν ἀλεκτρυόνα· ἀλλὰ ἀπόδοτε καὶ μὴ ἀμελήσητε.''
::<small>399 a.C. Riportata da [[Platone]] nel ''Fedone''. Per approfondire vedi [[w:Socrate#Il gallo ad Asclepio|qui]].</small>
 
 
*O felice giorno. ([[Antigono III Dosone]])
:''Ὦ καλῆς ἡμέρας.''
::<small>221 a.C. Queste sono le ultime parole del sovrano macedone, riportate da [[Plutarco]] in ''Cleomene''.</small>
 
 
*Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato? ([[Gesù]])
:אלהי אלהי למא שבקתני ''(Eloi, Eloi, lema sabactàni?)''
::<small>26-36 d.C. Queste sarebbero secondo i Vangeli di Marco e Matteo le ultime parole di Gesù prima di morire (già presenti nei [[Salmi]]). La lingua è l'aramaico.</small>