Differenze tra le versioni di "Libro dei Proverbi"

nessun oggetto della modifica
*''È una gioia per il giusto che sia fatta [[giustizia]], | mentre è un terrore per i malfattori.'' (21, 15; 1974)
*''Diventerà [[indigenza|indigente]] chi ama i piaceri | e chi ama vino e profumi non arricchirà.'' (21, 17; 1974)
*''Chi segue la giustizia e la misericordia | troverà vita e gloria.'' (21, 21; 1974)
*''Tutta la vita l'empio indulge alla [[cupidigia]], | mentre il giusto dona senza risparmiare. || Il sacrificio degli empi è un abominio, | tanto più se offerto con cattiva intenzione.'' (21, 26 – 27; 1974)
*''Frutti dell'[[umiltà]] sono il timore di Dio, | la ricchezza, l'onore e la vita.'' (22, 4; 1974)
*''Opprimere il povero non fa che arricchirlo, | dare a un ricco non fa che impoverirlo.'' (22, 16; 1974)