Differenze tra le versioni di "Michele Valori"

 
==''Taccuini di architettura''==
*Il centro storico di Roma deve essere riservato ai pedoni: ai Parlamentari vorremmo consigliare la bicicletta, o al massimo concedere un taxi. (1974)
*La seconda metà del secolo XX sarà durissima per gli architetti, che dovranno fare i conti con la ricerca scientifica e con le nuove tecnologie che sono ormai evolutissime e a livelli per loro sconosciuti (1967)
* Un colossale shopping center e un quartiere di casette residenziali. (Long Island, 1956)
* Lo schema delle città americane (il reticolo) è la conseguenza dello spirito americano. Una trama molto semplice su cui ricamare liberamente. Qualcosa che assicuri l'essenziale e che lasci aperte tutte le possibilità. (Pittsburgh, 1956)
* [[Milano]], ormai è chiaro, è il mio [[''Canada'']] il paese straniero dove vorrei andare illudendomi forse di evadere le grane italiane. Bisognerebbe andarsene dall'Italia.
* Palazzo Bianco e la nuova galleria. Albini vi ha fatto una cosa emozionante, molto elegante per quel che si vede e molto istruttiva per ciò che non si vede. (Genova, 1955)
 
==Bibliografia==
17

contributi