Differenze tra le versioni di "Creazione (teologia)"

nessun oggetto della modifica
m
*È manifesto che le sostanze create dipendono da Dio, il quale le conserva e, anzi, le produce continuamente con una sorta di emanazione, come noi produciamo i nostri pensieri. ([[Gottfried Wilhelm von Leibniz]])
*Il mondo è creazione, in quanto con la distinzione tra possibile e impossibile la parola di Dio distingue l'essere dal nulla. ([[Eberhard Jüngel]])
*Il Segno di Giona è impresso nel nostro essere. Nessuna meraviglia che sia così, quando tutta la creazione è un vestigio del Creatore, ma contiene anche, scritta dovunque, in simboli, l'economia della nostra Redenzione. ([[Thomas Merton]])
*In principio Dio creò il cielo e la terra.<br />Ora la terra era informe e deserta e le tenebre ricoprivano l'abisso e lo spirito di Dio aleggiava sulle acque.<br />Dio disse: "Sia la luce!". E la luce fu. (''[[Genesi]]'')
*La creazione è il bacio di Dio sul Nulla: l'Essere rivela così il suo amore, infinito nel dono dell'esistenza, infinito come dono di sé nel sacrificio supremo per il riscatto e la salvezza dell'uomo. ([[Michele Federico Sciacca]])
[[Categoria:Concetti e principi filosofici]]
[[Categoria:Concetti religiosi]]
[[Categoria:NaturaTeologia]]