Differenze tra le versioni di "Ronald Reagan"

m
*Come più d'un filosofo ha notato, la volpe conosce molte piccole cose, mentre il riccio ne conosce una grande. Ronald Reagan non era una volpe, né un riccio. Era una testa di legno. Avrebbe potuto cenare con qualsiasi persona del mondo, in qualsiasi sera della settimana, ma passava la maggior parte dei suoi pasti su una tavoletta della Casa Bianca davanti alla tv. Non aveva amici, solo leccapiedi. Neanche i suoi figli lo trovavano tanto simpatico. Incontrò la sua seconda moglie – quella di cui vi ricordate – perché doveva togliersi da una lista nera di Hollywood, e lui era l'uomo incaricato. Anno dopo anno a Washington, non potevo credere che un tale uomo era stato un pessimo governatore del California, figuriamoci se uno stato così intelligente avrebbe potuto sopportare un ciarlatano e svitato così palese. ([[Christopher Hitchens]])
*{{NDR|Durante l'elezione di Ronald Reagan}} Io penso che Reagan riporterà l'America come era una volta. Una regione artica ricoperta di ghiaccio. ([[Steve Martin]])
*– Allora, dimmi, ragazzo del futuro,... chi è il Presidentepresidente degli Stati Uniti nel 1985?<br>– [[Ronald Reagan]].<br>– Ronald Reagan???! L'attore?? Hah! E il vicepresidente chi è?! [[Jerry Lewis]]?! Suppongo che [[Marilyn Monroe]] sia la First Lady! eE [[John Wayne]] è il Ministroministro della Guerraguerra! (''[[Ritorno al futuro]]'')
*La prima cosa da fare nel caso Ronald Reagan stia parlando in televisione: accendete e abbassate il volume, mettete vostro figlio davanti allo schermo e avvertitelo: "Se ti chiede di entrare in una macchina, ti offre una caramella, o ti chiede di andare a combattere in Nicaragua, digli di NO!" ([[Frank Zappa]])
*Nella sua California era imbattibile, dominava persino i dibattiti (accesi) con gli studenti progressisti della Stanford University. Ma si perdeva, dicevo allora, se appena entrava in Nevada. Mi sembrò, conoscendolo e parlandoci spesso alla Hoover Institution di Stanford, che fosse già un po' arteriosclerotico. Eppure conquistò la Casa Bianca per due mandati. Reagan fu anche il presidente che vinse a tavolino la guerra fredda credendo alla tesi delle Guerre stellari di Edward Teller, padre della bomba termonucleare. Reagan gli diede retta e fece partire un riarmo. L'[[Unione Sovietica]] fece i suoi conti e capì che tecnologicamente non avrebbe retto alla corsa. Ma in verità le Guerre stellari erano un'invenzione di Teller! Me lo ha detto proprio lui. In confidenza, s'intende. ([[Giovanni Sartori]])
13 909

contributi