Apri il menu principale

Modifiche

*A [[Praga]], l'architettura classica si fa romantica e l'architettura romantica assorbe i caratteri classici, per elargire al territorio un carattere umanità surreale. Ambedue i generi architettonici diventano cosmici, non nel senso di ordine astratto, ma come aspirazione trascendente. Evidentemente Praga è uno di quei grandi fulcri a cui convengono una moltitudine di significati. (p. 85)
*Motivi provenienti dall'oriente slavo, dal nord germanico, dall'occidente gallico, dal sud latino, convergono a Praga e si fondono in una sintesi singolare. (p. 85)
*Il paesaggio di [[Khartoum]] ha una qualità "cosmica" pronunciata. L'infinita distesa del deserto senza strade, la traiettoria est-ovest del sole e l'asse sud-nord e del [[Nilo]], creano un ordine naturale di singolare vigore. In questo luogo, i punti cardinali non sono soltanto immaginabili ma visibili, e l'esistenza umana entra a far parte di un sistema più vasto e apparentemente assoluto. Mancano transizioni e sfumature: ogni cosa ha un suo preciso significato. I colori, che nel mondo nordico sono pregni di suggestioni poetiche, qui si riducono poche funzioni basilari: il bianco per la luce solare, il giallo-bruno-grigio per la sabbia, l'azzurro per il fiume e il verde per la vegetazione. (pp. 135-136)
 
== Bibliografia ==
2 424

contributi