Differenze tra le versioni di "Miele"

481 byte aggiunti ,  4 anni fa
nessun oggetto della modifica
(+1)
 
Citazioni sul '''miele'''.
 
==Citazioni==
*Colui il quale si nutre di miele, che viene prodotto con l'annientamento di decine di migliaia di minuscole creature, è peggiore di un macellaio, che si limita a uccidere un animale per volta. ([[Hemacandra]])
*Come le [[ape|api]] raccolgono il miele, così noi estraiamo da tutto la linfa più dolce per edificare [[Dio|Lui]]. ([[Rainer Maria Rilke]])
*Dal corpo delle api esce una bevanda di colori svariati, che contiene guarigione per gli uomini; in questo è sicuramente un Segno per gente che riflette. (''[[Corano]]'')
*Dall'angolo del divano ricoperto di tappeti persiani, sul quale giaceva, fumando, com'era sua abitudine, innumerevoli sigarette, Lord Henry Wotton poteva appena afferrare il barlume giallo miele dei dolci fiori di un citiso, i cui tremuli rami pareva che non ce la facessero a sopportare il peso di una bellezza così fiammeggiante. (''[[Il ritratto di Dorian Gray]]'')
*I [[veganismo|vegani]] non lo mangiano perché è un prodotto animale. Il motivo (con il quale io concordo) è che le api fanno il miele per sé e non per noi; quindi quando lo prendiamo dai loro alveari commettiamo un furto. ([[Jeffrey Moussaieff Masson]])
*L'[[amore]] è fecondo di molto miele e di molto fiele. ([[Tito Maccio Plauto]])
*''La [[poesia]] è un miele che il poeta, | in casta [[cera]] e cella di rinuncia, | per sé si fa e pei fratelli in via; | e senza tregua l'[[armonia]] annuncia''. ([[Clemente Rebora]])
*Le gioie violente hanno violenta fine, e muoiono nel loro trionfo, come il [[fuoco]] e la polvere da sparo, che si distruggono al primo bacio. Il più squisito miele diviene stucchevole per la sua stessa dolcezza, e basta assaggiarlo per levarsene la voglia. Perciò ama moderatamente: l'amore che dura fa così. ([[William Shakespeare]])
*Le metafore che si ispirano al miele sono fra le più antiche della nostra lingua e di altre che l'hanno preceduta nel tempo. Gli inni vedici associano spesso il latte e il miele che, secondo la Bibbia, scorreranno nella Terra Promessa. «Più dolci del miele» sono le parole del Signore. I babilonesi facevano del miele l'offerta agli dei per eccellenza, giacché questi dei esigevano un cibo che non fosse toccato dal fuoco. Nell'''Iliade'' alcune giare di miele servono da offerta ai morti. Altrove essere furono utilizzate per raccogliere le loro spoglie. ([[Claude Lévi-Strauss]])