Differenze tra le versioni di "Madre Teresa di Calcutta"

https://books.google.it/books?id=6jHDDAAAQBAJ&pg=PT28&dq=%22Ripeto+sempre+che+dovremmo+aiutare+un+indù+a+diventare+un+indù+migliore,+un+musulmano+a+diventare+un+musulmano+migliore,+un+cattolico+a+diventare+un+cattolico+migliore%22
(https://books.google.it/books?id=6jHDDAAAQBAJ&pg=PT28&dq=%22Ripeto+sempre+che+dovremmo+aiutare+un+indù+a+diventare+un+indù+migliore,+un+musulmano+a+diventare+un+musulmano+migliore,+un+cattolico+a+diventare+un+cattolico+migliore%22)
*Ciascun uomo ha pienezza di [[bene e male|bene]] come pienezza di [[bene e male|male]] in sé.<ref name=germani/>
*Debbo pregare, debbo pensarci: non so se è cosa buona portare i malati di [[AIDS]] in un luogo di grande turismo. E se fossero rifiutati? Soffrirebbero due volte.<ref name=bertini/>
*{{NDR|E' stato detto che l'AIDS è una punizione divina per drogati ed omosessuali.Lo pensa anche lei madre Teresa?}} No, non è una punizione divina. <ref>Franca Zambonini" Teresa di Calcutta: la matita di Dio"- .pag 166, Paoline Editoriale Libri; Collana: Uomini e donne ISBN-10: 8831506498 ISBN-13: 978-8831506496</ref>
*Dietro ogni linea di arrivo c'è una linea di partenza.<br />Insisti anche se tutti aspettano che tu desista...<br />Fai in modo che invece di compassione ti portino rispetto.<br />Quando non puoi più correre, [[cammino|cammina]] veloce;<br />quando non puoi più camminare veloce, cammina;<br />quando non puoi più camminare, usa il bastone;<br />però non trattenerti mai.<ref>Citato in Anna Villarini, ‎Giovanni Allegro, ''Prevenire i tumori mangiando con gusto'', Sperling & Kupfer, Milano, 2010, p. 141. ISBN 978-88-200-4681-1</ref>
*{{NDR|Guardando il monte Argentario}} Come è bello questo luogo! In un luogo così bello, anche voi dovete preoccuparvi di avere anime belle!<ref name=bertini/>
*Non vi sia alcuna gloria nel vostro [[successo]] ma attribuite tutto a Dio con il più profondo senso di gratitudine.<ref name=germani/>
*Resterò di continuo assente dal [[Paradiso]], per accendere la luce a quelli che vivono nell'oscurità sulla terra.<ref name=zambonini/>
*Ripeto sempre che dovremmo aiutare un indù a diventare un indù migliore, un musulmano a diventare un musulmano migliore, un cattolico a diventare un cattolico migliore.<ref>[https://books.google.it/books?id=XgoGu2BjcDcC&pg=PT12&dq=%22I've+always+said+we+should+help+a+Hindu+become+a+better+Hindu,+a+Muslim+become+a+better+Muslim,+a+Catholic+become+a+better+Catholic%22 Nell'originale in inglese].</ref> (da ''Un cuore infinito'', p. 28)
*Se non conoscete nel profondo del cuore che Gesù [[vocazione|ha sete di voi]], non potete cominciare a conoscere ciò che egli vuole essere per voi, e ciò che egli vuole voi siate per lui.<ref name=zambonini/>
*Sento che oggigiorno il più grande distruttore di pace è l'[[aborto]], perché è una guerra diretta, una diretta uccisione, un diretto omicidio per mano della madre stessa. [...] Perché se una madre può uccidere il suo proprio figlio, non c'è più niente che impedisce a me di uccidere te, e a te di uccidere me.<ref>Da ''Nobel lectures, Peace 1971-1980'', 11 dicembre 1979.</ref>
*Madre Teresa di Calcutta, ''Sii la mia luce'', traduzione di Giorgia Capelli, Annalisa Crea, Paolantonio Livorati, Valeria Pazzi, a cura di Brian Kolodiejchuk, Rizzoli, 2008.
*Madre Teresa di Calcutta, ''Vivi davvero! Da madre Teresa parole di saggezza'', a cura di L. Guglielmoni, F. Negri, Paoline, 2003.
*Madre Teresa, ''Un cuore infinito'', a cura di John Scally, Piemme, 2016.
 
==Altri progetti==
1 007

contributi