Apri il menu principale

Modifiche

493 byte aggiunti ,  3 anni fa
nessun oggetto della modifica
==Citazioni di Porfirio==
*{{NDR|Di [[Pitagora]]}} erano universalmente noti alcuni suoi detti; anzitutto, che l'anima è immortale; poi, che essa trasmigra in altre specie di esseri viventi; e inoltre che, secondo determinati periodi di tempo, ciò che una volta è esistito ritorna, che nulla è nuovo in senso assoluto, e che tutti gli esseri animati devono esser considerati della stessa natura.<ref>Citato in Cardini 1958, p. 45.</ref>
*Poiché colui che ama tutta la natura animata non odierà nessuna classe di esseri innocenti e, quanto maggiore sarà il suo amore per il tutto, tanto più profondamente egli coltiverà la giustizia verso una parte di esso, quella parte a cui è più legato.<ref>Citato in [[Henry Stephens Salt|Henry S. Salt]], ''I diritti degli animali'', traduzione di Cinzia Picchioni, in Aa. Vv., ''[[Diritti animali, obblighi umani]]'', Gruppo Abele, Torino, 1987, pp. 178-179. ISBN 88-7670-097-8</ref>
*Quattro principi fondamentali devono soprattutto valere per quanto riguarda Dio: fede, verità, amore, speranza. Bisogna infatti credere, perché l'unica salvezza è la conversione verso Dio: chi ha creduto deve quanto più è possibile impegnarsi a conoscere la verità su di lui; chi l'ha conosciuto amare colui che è stato conosciuto; chi l'ha amato, nutrire di buone speranze l'anima tutta la vita.<ref>Da ''Lettera a Marcella'', 24.</ref>
*{{NDR|[[Pitagora]]}} tanto aborriva da uccisioni e uccisori, che non solo si asteneva dal mangiare esseri viventi, ma neppure si accostava a macellai e cacciatori.<ref>Citato in Cardini 1958, p. 47.</ref>