Orhan Pamuk: differenze tra le versioni

mNessun oggetto della modifica
==Citazioni di Orhan Pamuk==
*Adesso che sono finalmente venuto in [[Sicilia]], ho desiderio di conoscerla bene, non solo attraverso gli autori che ho letto, Verga, Sciascia, Tomasi di Lampedusa e soprattutto Pirandello. Voglio conoscerne le differenze e sono molto curioso di scoprire [[Palermo]].<ref name=diario>Citato in Eleonora Lombardo, ''[http://palermo.repubblica.it/cronaca/2015/09/21/news/diario_da_taobuk_il_nobel_orhan_pamuk_e_i_muri_dell_umanita_-123360254/ Diario da Taobuk: il Nobel Orhan Pamuk, l'innocenza contro i muri del mondo]'', ''Repubblica.it'', 21 settembre 2015.</ref>
*Fino ai 45 anni ero uno scrittore turco che viveva a [[Istanbul]] e scriveva dell'umanità. Adesso sono l'icona di Istanbul. Questa consapevoleconsapevolezza non mi fa felice, ma è vero, ora io arrivo all'umanità tramite Istanbul.<ref>Dall'intervista di Cristina Battocletti, ''[http://www.ilsole24ore.com/art/cultura/2015-09-08/orhan-pamuk-sono-icona-istanbul-e-mi-pesa-153558.shtml?uuid=ACR2v9t Orhan Pamuk: «Sono l'icona di Istanbul e mi pesa»]'', ''Ilsole24ore.com'', 8 settembre 2015</ref>
*Il muro è qualcosa davanti al quale non bisogna fermarsi. Il modo migliore per evitare un muro è comportarsi come se questo non esistesse, avendo ben presente che esiste, ma non facendosi condizionare dalla sua presenza.<ref name=diario/>
*Sono due città simili, [[Napoli]] come [[Istanbul]] si è lasciata il suo antico splendore alle spalle... ma mentre a Napoli c'è ancora traccia del passato, nei musei, nei palazzi, nelle strade, a Istanbul tutto è andato bruciato, distrutto... Eravamo troppo occupati a sopravvivere.<ref>Da un'intervista di Luigia Sorrentino, ''[http://www.rainews24.it/ran24/rubriche/incontri/interviste/pamuk_intervista.asp Rainews24]'', settembre 2006.</ref>
Utente anonimo