Differenze tra le versioni di "Alessandro Del Piero"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  4 anni fa
(wikilink)
==Citazioni di Alessandro Del Piero==
{{cronologico}}
*Non era rigore ma non ho fatto in tempo a dirlo all'arbitro.<ref>Dopo la partita Chievo - Juventus (1-3) del 27 gennaio 2002, riferito al rigore dell'1-3 da lui trasformato; citato in ''Nostra Signora del Dischetto. Peccati d'area e miracoli arbitrali: storia dei rigori dati (e regalati) alla Juve nei Campionati a girone unico'', di Luigi Garlando, Kowalski editore, 2005, p. 225 e [https://books.google.it/books?id=r6P2rpRD85YC&lpg=PP1&hl=it&pg=PA266 266]. ISBN 8874967012</ref>
*{{NDR|[[Gianni Agnelli]]}} Aveva una grande capacità di giudicare perché era un profondo conoscitore del mondo del calcio e non parlava mai a caso.<ref>Citato in ''[http://web.archive.org/web/20050607075810/http://www.raisport.rai.it/pub/sezione/stampaArticolo/1,7140,3446,00.html Un campione di sport]'', ''Raisport.rai.it''.</ref>
*Un cavaliere non lascia mai una Signora.<ref>Citato in [[Roberto Perrone]], ''[https://web.archive.org/web/20160101000000/http://archiviostorico.corriere.it/2005/settembre/01/sfida_piu_difficile_Alex_Del_co_8_050901011.shtml La sfida più difficile di Alex Del Piero]'', ''Corriere della Sera'', 1° settembre 2005.</ref>
*{{NDR|Su [[Usain Bolt]]}} Quando c'è lui, si corre per il secondo posto. Dopo avere stravinto due ori nei 100 e nei 200 ai giochi olimpici di Pechino 2008, si è confermato ai Mondiali 2009 a [[Berlino]] conquistando altri due ori, entrambi con il record del mondo in finale. È l'uomo più veloce del mondo. Io impazzisco per le immagini di sport, e vederlo correre (magari messo a fuoco dagli straordinari mezzi che le tv ci mettono a disposizione oggi) è un'esperienza esaltante. (da ''[http://www.alessandrodelpiero.com/news/i-10-sportivi-del-2009_17.html I 10 sportivi del 2009]'', ''www.alessandrodelpiero.com'', 30 dicembre 2009)
*{{NDR|Su [[Roger Federer]]}} Durare nel tempo, saper superare le difficoltà, resistere alla concorrenza sempre più agguerrita, non smettere mai di migliorarsi e di porsi nuovi obiettivi senza adagiarsi sul talento e sui risultati già acquisiti: queste sono le caratteristiche di un campione vero. E Roger Federer le possiede tutte. Lo svizzero è riuscito a vincere nell'unico torneo dello Slam che gli mancava – il [[Open di Francia|Roland Garros]] – e si è confermato a [[Torneo di Wimbledon|Wimbledon]]. Una stagione straordinaria, chiusa ovviamente al numero uno della classifica Atp. Quest'anno ho anche avuto il privilegio di conoscerlo e stare un po' con lui in occasione della Coppa Davis giocata a Genova, dove ci ha battuto con la sua Svizzera. Una leggenda. (''ivi'')
*Non era rigore ma non ho fatto in tempo a dirlo all'arbitro.<ref>Dopo la partita Chievo - Juventus (1-3) del 27 gennaio 2002, riferito al rigore dell'1-3 da lui trasformato; citato in ''Nostra Signora del Dischetto. Peccati d'area e miracoli arbitrali: storia dei rigori dati (e regalati) alla Juve nei Campionati a girone unico'', di Luigi Garlando, Kowalski editore, 2005, p. 225 e [https://books.google.it/books?id=r6P2rpRD85YC&lpg=PP1&hl=it&pg=PA266 266]. ISBN 8874967012</ref>
*Al primo posto ci metto il grande [[Mike Bongiorno|Mike]], che purtroppo ci ha lasciato. Lo so, non era uno sportivo professionista, ma sono certo che amava lo sport più di tutti. Lo praticava e lo seguiva con enorme passione, in particolare la Juventus. Abbiamo perso un grande tifoso, sì, ma soprattutto un numero uno vero. Merita di stare in testa a tutte le classifiche, di sicuro rimarrà un'icona indimenticabile della televisione e del costume italiano. (''ivi'')
*Non conosco personalmente [[Francesca Schiavone]], ma conosco bene qual è il valore dell'impresa leggendaria che ha compiuto, con la quale entra a pieno diritto nella storia dello sport italiano. La prima donna a vincere il [[Open di Francia|Roland Garros]], un'italiana in cima al mondo, in uno sport straordinario che da decenni non ci vedeva protagonisti a questo livello. Ha vinto con il gioco, con la testa e con il cuore. E come tutte le vittorie così attese e cercate, è ancora più bella. Brava Francesca! (da [http://www.alessandrodelpiero.com/news/brava-francesca_77.html Brava Francesca!], ''www.alessandrodelpiero.com'', 6 giugno 2010)
Utente anonimo