Differenze tra le versioni di "Perfezione"

senza fonte
m (Annullate le modifiche di 5.90.205.115 (discussione), riportata alla versione precedente di Superchilum)
(senza fonte)
*Dio mi guardi dalla perfezione, il peggior genere letterario che esista. ([[Paul Léautaud]])
*È difficile mantenersi a lungo in uno stato di perfezione, e per legge naturale ciò che non può progredire regredisce. ([[Velleio Patercolo]])
*Ho voluto la perfezione e ho rovinato quello che andava bene. ([[Claude Monet]])
*Il perfetto, in molte lingue è un tempo verbale che indica un'azione completata, ma è anche un intercalare che spesso torna nei discorsi di tutti i giorni, come una ciliegina sulla torta che completa quell'azione. Perfetto, diciamo... ([[Eros Ramazzotti]])
*''In questa nostra spaziosa terra, | tra l'incommensurabile volgarità e le scorie, | chiuso e sicuro nel suo cuore centrale, | si annida il seme della perfezione.'' ([[Walt Whitman]])