Differenze tra le versioni di "Domanda e risposta"

nessun oggetto della modifica
 
*D'una risposta che non si può formulare non può formularsi neppure la domanda. ''L'enigma'' non v'è. Se una domanda può porsi, ''può'' pure aver risposta. ([[Ludwig Wittgenstein]])
*E quando mi chiedono "Perché un Reverendoreverendo risponde a una domanda ponendo un'altra domanda?" Io rispondo sempre "Perché non dovrei farlo?" (''[[La famiglia omicidi]]'')
*L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il [[sesso]] può suggerire delle ottime domande. ([[Woody Allen]])
*La domanda è già un inizio di preghiera quando è disposta a far propria la risposta di Dio. ([[Adrienne von Speyr]])
*Ma ''ogni'' domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita. ([[Konrad Lorenz]])
*Ma vi sono risposte che non avrei la forza di ascoltare e perciò evito di porre le domande. ([[Simone de Beauvoir]])
*Noi sentiamo che, anche una volta che tutte le ''possibili'' domande [[scienza|scientifiche]] hanno avuto una risposta, i nostri problemi vitali non sono ancora neppur toccati. ([[Ludwig Wittgenstein]])
*Non è bene né dimenticare le domande che la [[filosofia]] pone né persuaderci di aver trovato incontrovertibili risposte. ([[Bertrand Russell]])
*Non esistono domande sciocche, ma solo risposte non pertinenti. ([[Carlo Maria Martini]])