Differenze tra le versioni di "Vitaliano Brancati"

nessun oggetto della modifica
m (sistemo)
*I campi [[Sicilia|siciliani]] sono metropoli vegetali. (citato in [[Vincenzo Consolo]], ''Delle cose di Sicilia'', Palermo, Sellerio, 1986<ref> Scritto disponibile in ''[http://vincenzoconsolo.it/?p=663 Le 9 liriche del grande Piccolo Vincenzo Consolo]'', ''Vincenzo Consolo.it'', marzo 2002.</ref>)
*La ricchezza guasta l'intelligenza, come un pasto troppo forte vela di sonno anche l'occhio più vivace. (da ''I piaceri'', Bompiani)
*[[Palermo]] è situata in una insenatura della costa nordoccidentale, non fra i monti e il mare, ma dietro monti che bagnano il piede nel mare. Questa muraglia non è continua né larga: ampie finestre la interrompono formando ciascheduna una spiaggia. Il sole sorge, fra i monti, dal mare e declina, fra i monti, nel mare. Al tramonto, i raggi del sole passano fra le montagne, colpendo Palermo nel più irregolare dei modi. La luce salta interi quartieri, che rimangono in una penombra turchina, e accende gruppi di case nei punti più disparati. La scena è molto singolare. Si vedono cupole, terrazze, tetti completamente privi di luce e, sotto questi, file di basse case illuminate fortemente. Raggi sottili vanno a pescare chi una finestra, chi un cane che si morde la coda, minutissimi particolari che, per essere illuminati nel mezzo di un quadro oscuro, si rendono visibili anche a grande distanza. (da ''Lettere al direttore'' (1938), in ''Romanzi e saggi - Vitaliano Brancati'', a cura di Marco Dondero, Mondadori, Milano 2003)
*Pago amarissimamente gli scherzi che mi sono permesso sui furiosi amori del Sud; del Sud a cui appartengo interamente e di cui sono, me ne accordo ora, il più pazzo ed avvelenato figliuolo.<ref>Da una lettera ad [[Anna Proclemer]]; nella prima puntata del programma ''Vitaliano Brancati: la presenza, il segno'' di Bruno Russo, Rai Teche; video disponibile in ''[http://www.regionesicilia.rai.it/dl/sicilia/video/ContentItem-01a8d7cf-cb2a-4ad7-8760-80bbc2624f8e.html Vitaliano Brancati: la presenza, il segno]'', ''Regionesicilia.rai.it''.</ref>
*Per essere siciliani bisogna essere diversi.<ref>Citato in ''[http://catania.livesicilia.it/2014/01/12/giancarlo-giannini-grazie-a-turi-ferro-amo-la-sicilia_276415/ Giancarlo Giannini: "Grazie a Turi Ferro amo la Sicilia"]'', ''Live Sicilia.it'', 12 gennaio 2014.</ref>
Utente anonimo