Apri il menu principale

Modifiche

15 byte rimossi ,  3 anni fa
m
sistemo
[[Immagine:TrastevereArnoldo -Mondadori piazzaand Trilussa - monumento a Trilussa 1531.JPGjpg|thumb|Roma, Trastevere:upright=1.2|Arnoldo monumentoMondadori ae Trilussa anegli ponteanni SistoTrenta]]
{{indicedx}}
'''Trilussa''', pseudonimo di '''Carlo Alberto Salustri''' (1871 – 1950), poeta e favolista italiano.
 
==Citazioni di Trilussa==
*''C'è un'[[Ape]] che se posa | su un bottone de rosa: | lo succhia e se ne va... | Tutto sommato, la [[felicità]] | è una piccola cosa.''<ref>Da ''Felicità'', in ''Poesie''.</ref>
*''Che belli tempi! — disse sospiranno — | Eheh! queli tempi, caro signorino, | Nunnun torneranno più, nun torneranno! | Pe' via ch'allora la [[Bandiera d'Italia|bandiera nostra]] | Nunnun era carcolata come adesso | Aa una pezza attaccata in un bastone | Chch'è car'e grazzia se je vanno appresso | Nene la dimostrazzione! | Pe' nojantri era tutto: era la fede, | Eraera l'amore, l'anima, la vita, | Coco' la speranza de potella vede | Sventolàsventolà ar sole su l'Italia unita! | L'[[Italia]]! Solamente a 'sta parola | Erer sangue ce bolliva ne le vene, | Erer core ce zompava ne la gola! | E che strazzi, che tribboli, che pene | Cheche sapemio soffrì pe' 'st'ideale, | Senzasenza fa' tante scene | Coco' le sottoscrizzioni sur giornale! | Ché puro allora se viveva male, | Mama, per lo meno, se moriva bene!''<ref>Da ''Er venditore de pianeti'', in ''Nove poesie'', pp. 48-49.</ref>
*''È stato ar fronte, sì, ma cor pensiero: | però te dà le spiegazioni esatte | de le battaje che nun ha mai fatto | come se ce fusse stato per davvero. Avressi da vedé come combatte | ne le trincee! Che guerriero! | Tre sere fa per prenne er Montenero | ha rovesciato er cuccomo del latte!''<ref>Da ''Un eroe ar café''; citato in Luciani 1979, p. 18.</ref>
*Er [[bacio]] è er più ber fiore che nasce ner giardino de l'amore.<ref>Da ''La sincerità e altre fiabe nove e antiche'', Mondadori.</ref>
==Citazioni su Trilussa==
*Altra qualità romana di Trilussa fu il rispetto sentito per le idee e per le tradizioni. Egli credeva realmente nella fratellanza umana e forse perché frequenti furono le delusioni a tal proposito che si mostrò scettico verso gli uomini, restando fedele soltanto alle idee e alle istituzioni, scagliandosi invece contro gli uomini politici e, soprattutto, contro i demagoghi d'ogni colore. Trilussa ebbe vivo anche il sentimento religioso; e quando si mostrò scontroso, questo fece per solo pudore, non per vena di scetticismo. ([[Marino Piazzolla]])
*In Trilussa si deve riconoscere un carattere, che si mantenne uguale a se stesso sia prima che durante il fascismo e che ebbe in proprio il coraggio della verità. [...] Di Trilussa, io ero amico, ed egli ben sapeva come le mie idee fossero tutt’altrotutt'altro che democratiche. Non basta. Trilussa stesso non giudicava antifascista l’orientamentol'orientamento delle sue satire e della sua poesia, nelle loro incidenze politiche. ([[Julius Evola]])
*Trilussa si è esposto poeticamente, non politicamente, a differenza di Cesare Pavese. Togliatti lo volle incontrare, ma lui, un non-fascista amato dal Papa, fu al disopra dei giochi. ([[Michele Placido]])
 
*[[Albino Luciani]], ''Illustrissimi'', Edizioni APE Mursia, 1979.
*Trilussa, ''Tutte le poesie'', Arnoldo Mondadori, I meridiani, Milano 2004. ISBN 8804523662
**Trilussa, ''Aforismi 1927 – 1950'', in ''Tutte le poesie'', cit.
*Trilussa, ''[http://www.archive.org/details/novepoesie00trilgoog Nove poesie]'', Mondadori, Verona, 1922.