Differenze tra le versioni di "Santo"

331 byte aggiunti ,  4 anni fa
+2, abc sezioni, raggruppo Adrienne
(fix link; amplio e raggruppo Vianney)
(+2, abc sezioni, raggruppo Adrienne)
*Hanno detto che la santità di una persona si commisura dallo spessore delle attese. Forse è vero. ([[Antonio Bello]])
*I nostri costumi sono stati corrotti a furia di comunicare con i santi. ([[Henry David Thoreau]])
*I santi ci mostrano con una chiarezza insuperabile che le loro opere non scaturiscono da loro stessi. Essi sono una porta aperta verso il Signore. ([[Adrienne von Speyr]])
*I santi di legno scolpito hanno certo fatto più per il mondo che quelli in carne e ossa. ([[Georg Christoph Lichtenberg]])
*I Santi hanno fortemente voluto perché appassionatamente [[amore|amavano]]. ([[Natale Ginelli]])
*I santi non sono nati, ma si sono fatti santi. ([[Giuseppe Allamano]])
*I santi non sono quelli che fa la Chiesa ma quelli che noi eleggiamo tali. Solo questi diventano «protettori». […] Ci sono anche i santi che ci vengono incontro come ombre anonime, avendo rinunciato al guscio inane dell'Io. ([[Guido Ceronetti]])
*I santi sono come piccole locande lungo il cammino; possono ristorare, ma non trattenere troppo a lungo l'ospite. ([[Adrienne von Speyr]])
*I santi sono gli unici uomini veramente e pienamente realizzati. ([[Raniero Cantalamessa]])
*I Santi sono tenerissimi quando sono all'interno della missione che Dio ha loro affidato, e diventano piuttosto "burberi" quando sono all'esterno di questa missione. ([[Antonio Maria Sicari]])
*Il vero santo e il vero [[filosofo]] è colui che si può inginocchiare senza un'immagine perché si vede assolutamente in un secondo posto, e inginocchiarsi è per lui una necessità interna. Il destino non può toccare un simile uomo; o piuttosto, sebbene gli strazi la mente e il corpo, non può affliggerlo. ([[Charles Morgan]])
*L'[[umiltà]] è il fondamento su cui poggia tutta la santità. ([[Natale Ginelli]])
*La santità, [...],altro non è lache possibilitàuna proposta di crescerevita indefinitamente nell'amore diche Dioproduce eun deipiacere nostriche fratellidura. ([[JacquesAngelo PhilippeScola]])
*La santità [...] è la possibilità di crescere indefinitamente nell'amore di Dio e dei nostri fratelli. ([[Jacques Philippe]])
*La vera, forse l'unica identità cristiana è la santità. ([[Paolo Giuntella]])
*''Neppure i santi del Signore sono in grado | di narrare tutte le sue meraviglie''. (''[[Siracide]]'')
*Una santa può cadere nel fango e una [[prostituta]] può salire alla luce. ([[Léon Bloy]])
*Vorremmo diventare santi in un giorno... Cerchiamo invece di essere fedeli a cooperare con le grazie che Dio ci accorda, ed egli non mancherà di portarci alla realizzazione dei suoi progetti. ([[Louis Lallemant]])
 
===[[Hans Urs von Balthasar]]===
*I santi sono appesi in croce tra l'aldiqua e l'aldilà; esiliati dalla terra e non ancora accolti in cielo; da questa loro posizione, come da un pulpito, predicano con tutta la propria vita, il cielo sulla terra.
*La santità è qualcosa di essenzialmente sociale e perciò sottratto all'arbitrio del singolo. Su ogni [[cristiano]] Dio ha un'idea particolare e assegna ad ognuno un posto preciso nella comunità ecclesiale.
*Una santità che cercasse se stessa, che cioè pretendesse se stessa come meta ultima, sarebbe una contraddizione in termini.
 
===[[Papa Benedetto XVI]]===
*Per la mia fede personale molti santi, non tutti, sono vere stelle nel firmamento della storia. E vorrei aggiungere che per me non solo alcuni grandi santi che amo e che conosco bene sono "indicatori di strada", ma proprio anche i santi semplici, cioè le persone buone che vedo nella mia vita, che non saranno mai canonizzate. Sono persone normali, per così dire, senza eroismo visibile, ma nella loro bontà di ogni giorno vedo la verità della fede. Questa bontà, che hanno maturato nella fede della Chiesa, è per me la più sicura apologia del cristianesimo e il segno di dove sia la verità.
 
===[[Hans UrsAdrienne von BalthasarSpeyr]]===
*Alcuni santi, e anche [[Maria]], custodiscono dei misteri che si manifesteranno realmente solo nel momento in cui altri ne avranno bisogno. Alcune cose che hanno o ricevuto o fatto spontaneamente non diventeranno coscienti se non a favore di altri.
*I santi sono appesi in croce tra l'aldiqua e l'aldilà; esiliati dalla terra e non ancora accolti in cielo; da questa loro posizione, come da un pulpito, predicano con tutta la propria vita, il cielo sulla terra.
*I santi ci mostrano con una chiarezza insuperabile che le loro opere non scaturiscono da loro stessi. Essi sono una porta aperta verso il Signore. ([[Adrienne von Speyr]])
*La santità è qualcosa di essenzialmente sociale e perciò sottratto all'arbitrio del singolo. Su ogni [[cristiano]] Dio ha un'idea particolare e assegna ad ognuno un posto preciso nella comunità ecclesiale.
*I santi sono come piccole locande lungo il cammino; possono ristorare, ma non trattenere troppo a lungo l'ospite. ([[Adrienne von Speyr]])
*Una santità che cercasse se stessa, che cioè pretendesse se stessa come meta ultima, sarebbe una contraddizione in termini.
 
===[[Giovanni Maria Vianney]]===