Differenze tra le versioni di "Giacomo Leopardi"

+quote
(;)
(+quote)
*La [[filosofia]] non è altro che la scienza della viltà d'animo e di corpo, del badare a se stesso, procacciare i propri comodi in qualunque maniera, non curarsi degli altri, e burlarsi della virtù e di altre tali larve e immaginazione degli uomini. La natura è gagliarda magnanima focosa, inquieta come un ragazzaccio; ma la ragione è pigra come una tartaruga, e codarda come una lepre. (''Dialogo: ...filosofo greco, Murco senatore romano, popolo romano, congiurati'')
*[...] niuna verità nuova [...] fu mai potuta [...] introdurre e stabilire nel mondo subitamente; ma solo in corso di tempo, mediante la consuetudine e l'esempio: assuefacendosi gli uomini al credere come ad ogni altra cosa; anzi credendo generalmente per assuefazione, non per certezza di prove concepita nell'animo. (''Il Parini, ovvero della gloria'', [[s:Operette morali/Il Parini, ovvero Della Gloria/Capitolo ottavo|cap. VIII]])
*Qualsivoglia consuetudine, quantunque corrotta e pessima, difficilmente si discerne dalla natura. (''Il Parini, ovvero della gloria'', [[s:Operette morali/Il Parini, ovvero Della Gloria/Capitolo undicesimo|cap. XI]])
 
====''Detti memorabili di Filippo Ottonieri''====
Utente anonimo