Differenze tra le versioni di "Adriano Panatta"

m
→‎Citazioni di Adriano Panatta: archiviostorico.corriere su archive.org using AWB
m (→‎Citazioni di Adriano Panatta: archiviostorico.corriere su archive.org using AWB)
*Fu Ignazio Pirastu, al tempo responsabile della Commissione Sport del Pci, a farci arrivare l'inattesa notizia: per [[Enrico Berlinguer|Berlinguer]] dovevamo andare in Cile. E voleva lo sapessimo. Per il segretario del Pci non sarebbe stato giusto che la Coppa finisse nelle mani del Cile del regime-Pinochet piuttosto che nelle nostre. Da lì in poi la strada verso la partenza si fece in discesa. Fu come un liberatutti. Il governo Andreotti disse che lasciava libero il Coni di decidere, quest'ultimo lasciò libera la Federazione e di fatto ci ritrovammo a Santiago, liberi di vincere. Grazie a Berlinguer.<ref>Citato in ''[http://www.repubblica.it/2009/05/rubriche/la-storia/panatta-cile/panatta-cile.html Panatta e le magliette rosse:"Così sfidai il dittatore Pinochet"]'', ''Repubblica.it'', 16 ottobre 2009.</ref>
*Il tennis è senza età, è forse la conclusione? Sì, dev'essere così... E Federer è il tennis, dunque è senza età anche lui. La differenza c'è, e si vede. Federer fa esattamente tutto quello che deve essere fatto con una racchetta in mano. Non solo, lo fa così bene da far sembrare tutto logico, persino facile.<ref>Da ''[http://www.repubblica.it/2009/05/rubriche/la-storia/panatta-cile/panatta-cile.html Che grande Federer più forte del tempo]'', ''Corriere della Sera'', 14 maggio 2012.</ref>
*Il [[tennis]] l'ha inventato il [[diavolo]].<ref>Citato in ''[https://web.archive.org/web/20160101000000/http://archiviostorico.corriere.it/1996/maggio/14/doppia_faccia_del_tennis_co_10_9605141714.shtml La doppia faccia del tennis]'', ''Corriere della sera'', 14 maggio 1996.</ref>
*[[Ilie Năstase]] era il più simpatico di tutti, una pasta d'uomo. Lui e [[Ion Țiriac|Ion Tiriac]] una coppia irresistibile dentro e fuori il campo.<ref name=panorama/>
*[[Ivan Lendl|Lendl]] era un giocatore fortissimo, uno dei più forti della sua epoca, ma non era bravo a giocare a [[tennis]]. [...] Era quasi imbattibile, al suo apice, ma aveva evidenti limiti tecnici: a rete ad esempio non ne azzeccava una.<ref name=A/>
6 674

contributi