Iva Zanicchi: differenze tra le versioni

revert
(wikilink)
(revert)
{{Intestazione|''Corsera Magazine'', 22 luglio 2004}}
*Non sono [[diplomazia|diplomatica]]. Per [[amore]] di battuta dico qualsiasi cosa. E poi mi pento.
*Il [[w:mercato|mercato]] paga. E poi si rimediano un sacco di cipollotte e di ciliegie. Un napoletano, a Pioltello, mi ha regalato un pesce. Ha cominciato a urlare: "Zanicca! Zanicca! Votate Zanicca". {{NDR|Durante la campagna elettorale per le elezioni europee del 2004}}
*Voi altri uomini siete fortunati... fino a novant'anni... io ho più di sessant'anni, ho chiuso.
*È un [[lavoro]] strano il nostro. Se lavori guadagni, se non lavori no.
*Non avevo un cachet altissimo. Ma avevo gli sponsor. Per dieci anni ho pubblicizzato materassi. Alla fine sembravo un materasso.
*Non è voltagabbana, ma è mostruoso quello che le è successo. La [[w:Irene Pivetti|Pivetti]] di oggi, tutta cuoio e borchie, pelata e con le tette di fuori, sembra la figlia di quella della Camera con foularino e tailleurino.
*{{NDR|[[Pippo Baudo]]}} È uno che lavora sodo e bene. Grande professionista, però umanamente è una ciofeca.
*Ho avuto uno sbandamento alla fine del mio [[matrimonio]] e ho tradito mio marito. Mi congratulo ancora con me stessa. Era la prima volta che mi innamoravo. Ma amanti importanti no. Ho avuto tanti corteggiatori importanti.
Utente anonimo