Differenze tra le versioni di "Massimo Cacciari"

nessun oggetto della modifica
*{{NDR|[[Ponzio Pilato]]}} Non fu imparziale né democratico. E non poteva capire Gesù. (citato in ''Corriere della sera'', 5 luglio 2007)
*Il sistema di pensiero elaborato da [[Emanuele Severino]] è la più importante «impresa» filosofica europea dopo [[Martin Heidegger |Heidegger]] e versus Heidegger. (citato in ''Corriere della sera'', 16 gennaio 2009)
*L'Isola {{NDR|la [[Sicilia]]}} è una straordinaria sedimentazione di bellezza. Una miscellanea di popoli e di culture. Un prendere e un dare ininterrotto, millenario. Un arricchimento reciproco di vincitori e vinti. Prendiamo [[Palermo]], una città in cui il concetto di crisi, in chiave filosofica, cioè, un moto perpetuo di mutamenti fa capire il senso della storia. L'alternativa alla condizione di crisi è l'immobilismo, quindi il nulla. Probabilmente in tutto il mondo non c'è una città che offre questa contaminazione di culture, dal greco classico al romanico, dall'arabo al normanno. E tanto altro ancora. Ora in tutta la Sicilia si assiste ad una metamorfosi interessante, un passaggio di stati che hanno determinato una salutare condizione di crisi. Antidoto ad una mortale sclerotizzazione.<ref name=sici>Citato in Aldo Librizzi ''[http://www.palermoparla.it/it/costume/15/04/massimo_cacciari_sicilia_grande_bellezza Massimo Cacciari: «Sicilia grande bellezza»]'', ''Palermoparla.it'', 23 aprile 2015.</ref>
*L'unica cosa certa è che [[Giuliano Pisapia|Pisapia]] non può vincere. {{NDR|le elezioni comunali di Milano del 2011}} (da un'[http://affaritaliani.libero.it/milano/cacciari_primarie_albertini_terzo_polo151110.html intervista] ad ''Affariitaliani'', 15 novembre 2010 <ref>Considerazioni di Cacciari sull'esito delle primarie svolte dal Partito Democratico per scegliere il candidato sindaco da presentare alle elezioni comunali di Milano del 2011.</ref>)
*{{NDR|Sulla Sicilia}} Un contenitore così profondo da non potersi mai esplorare e conoscere per intero.<ref name=sici/>
 
{{intestazione|Intervista di Andrea Galli, ''L'ateismo oggi? Volgare e mondano'', in ''Avvenire'', 11 dicembre 2009}}
Utente anonimo