Differenze tra le versioni di "Antonio Amurri"

+nota
(sistemo)
(+nota)
*Quando qualcuno mette troppo entusiasmo nel suo [[lavoro]], ho sempre l'impressione che sprechi più tempo ad entusiasmarsi che a lavorare.
*Qui da noi, ormai, l'[[opinione pubblica]] è sempre più opinione di pochi.
*La [[bigamia]] è avere una moglie di troppo e la monogamia anche.<ref>Nonostante la citazione venga spesso attribuita a [[Oscar Wilde]], non vi sono evidenze a sostegno di tale attribuzione. La citazione è apparsa in varie forme, sempre in maniera anonima tra fine Ottocento e inizio Novecento, le più simili a quella riportata appaiono nel libro ''Light Interviews with Shades'' (1922) e in ''The Literary Digest'' di New York (1929). [[Erica Jong]] nel suo libro ''Paura di volare'' del 1973 ha proposto una variante della citazione sostituendo la parola "marito" a "moglie" e ha probabilmente contribuito alla diffusione dell'aforisma.</ref>
*La bigamia è avere una moglie di troppo e la monogamia anche.
*Chi dice che non vuole parlare male degli altri lo sta per fare.
*Il guaio nell'arrivare puntuali agli appuntamenti è che non c'è mai lì nessuno ad apprezzarlo.
Quella mattina Zeta fece dieci volte ''galp''. E attualmente, in fase di avanzato allattamento, consuma quattro etti di carne macinata magra scelta di prima qualità, tre etti di verdure varie, due tuorli d'uovo, due pillole per aumentare la scesa del latte, due pillole di vitamine e un litro di latte ''al giorno''.<br>Voglio chiedere ai suoceri di Zeta se non è il marito che deve provvedere ''anche'' agli alimenti della moglie.
 
==Note==
{{NDR|Antonio Amurri, ''Zeta diventa mamma'', ''Selezione dal Reader's Digest'', febbraio 1974}}
<references />
 
==Bibliografia==
*Antonio Amurri, ''Qui lo dico e qui lo nego'', Mondadori, Milano.
{{NDR|*Antonio Amurri, ''Zeta diventa mamma'', ''Selezione dal Reader's Digest'', febbraio 1974}}
 
==Voci correlate==