Un uomo per tutte le stagioni: differenze tra le versioni

(+quotes e sistemo)
{{cronologico}}
*{{NDR|Thomas More è al cospetto del cardinale Wolsey: viene ricevuto in una stanza povera d'arredamento, illuminata solo da una candela posta sullo scrittoio dove l'alto prelato è intento a scrivere. Dietro la porta il segretario Cromwell spia la conversazione}}<br /> '''Wolsey''': Voi vi siete messo contro di me in Consiglio stamane. <br /> '''More''': Sì, Vostra Grazia. <br /> '''Wolsey''': E siete stato il solo. <br /> '''More''': Sì, Vostra Grazia. <br /> '''Wolsey''': Siete un pazzo. <br /> '''More''': Ringraziamo il Cielo che c'è solo un pazzo in Consiglio.
 
*'''More''': Quando uno va così alto e così presto, si deve dire che era mal posto all'origine. {{NDR|attribuita ad [[Aristotele]]}}
 
*'''Wolsey''': Perché vi siete opposto a me? <br /> '''More''': Mi è parso che aveste torto. <br /> '''Wolsey''': Questione di coscienza... voi non mi date che preoccupazioni. Se riusciste a vedere i fatti come sono, senza quell'orrendo... aspetto morale... con un po' di senso comune, voi sareste uno [[statista]].
Utente anonimo