Verità: differenze tra le versioni

342 byte aggiunti ,  6 anni fa
+quote e sezione
(+1)
(+quote e sezione)
*Benché la verità sia razionale, obiettiva e anche assoluta, non la si può mai pensare come separabile dalla [[Grazia divina|grazia]]. Essa rimane un dono della grazia che non ci viene affidato mai una volta per tutte, ma si effonde sempre in modo nuovo come dono duraturo. ([[Adrienne von Speyr]])
*Bisogna confessare che l'huomo non può conoscere la verità con una perfetta certezza, nonostante l'aiuto della sua Ragione. ([[Pierre-Daniel Huet]])
*Bisogna essere in due perché la verità nasca: uno per dirla e l'altro per ascoltarla. ([[Henry David Thoreau]])
*C'è invece una nuova forma di verità che ha bisogno di quella particolare forma di verità interiore che può essere data solo da una storia che abbia una sua persuasività identificante. ([[Fulvio Papi]])
*C'è un'alleanza naturale fra la verità e la [[sventura]], perché l'una e l'altra sono supplicanti muti, eternamente condannati a restare senza voce davanti a noi. ([[Simone Weil]])
*Conosciamo la verità non solo con la ragione ma anche col cuore. ([[Blaise Pascal]])
*Copiare il vero può essere una buona cosa, ma ''inventare il vero'' è meglio, molto meglio. ([[Giuseppe Verdi]])
*Datemi la verità, invece che amore, danaro o fama. Sedetti a una tavola imbandita di cibo ricco, vino abbondante e servi ossequiosi, ma alla quale mancavano la sincerità e la verità; partii affamato da quel desco inospitale. L'ospitalità era fredda come i gelati. ([[Henry David Thoreau]])
*Difatti, da qualunque parte sia la verità, essa non può mancare di uscire illuminata da tale prova. Essa ha un fascino segreto e un potere invincibile sugli animi; presto o tardi giunge a sottometterli. Noi siamo fatti per conoscerla, e quando invece abbracciamo l'[[errore]], siamo sedotti e legati dalla sua somiglianza con la verità, perché essa non è sempre egualmente sensibile e palpabile; qualche volta l'errore prevale per ignoranza, si accredita con l'opinione, si afferma e si consolida con l'uso; l'errore assume allora tutte le apparenze della verità, e acquista sugli animi un dominio che sembra indistruttibile.<br>Quando la verità così offuscata e dimenticata incomincia a riapparire, essa si ritrova con tutti gli svantaggi della novità, e vede alzarsi contro di sé quelle proteste che l'errore suscita, nel proprio interesse, ogni volta che viene enunciata. Soltanto a forza di esami e di fatiche, al prezzo di una discussione lunga e laboriosa essa riconquista la sua autorità perduta, e finalmente si manifesta con quella certezza alla quale l'evidenza ha posto il suo suggello. Il suo possesso è allora assicurato, essa non fugge più dopo essere stata lungamente disputata e acquistata con una ricerca ostinata, che una contraddizione sostenuta ha reso più profonda e più seria. ([[Guillaume Le Trosne]])
*''Dir la verità è un atto d'amore | fatto per la nostra rabbia che muore''. ([[Afterhours]])
*La verità non arrossisce di nulla.
*La verità persuade per mezzo dell'insegnamento, ma non insegna persuadendo.
 
===[[Henry David Thoreau]]===
*Bisogna essere in due perché la verità nasca: uno per dirla e l'altro per ascoltarla. ([[Henry David Thoreau]])
*Coloro i quali non conoscono fonti più pure di verità, e che non ne hanno risalito il corso, restano fedeli, e saggiamente, alla Bibbia e alla Costituzione, e vi si abbeverano con riverenza e umiltà; ma coloro che la vedono sgocciolare in questo lago o in quella pozza, si mettono ancora una volta all'opera, e continuano il pellegrinaggio verso la sorgente.
*Datemi la verità, invece che amore, danaro o fama. Sedetti a una tavola imbandita di cibo ricco, vino abbondante e servi ossequiosi, ma alla quale mancavano la sincerità e la verità; partii affamato da quel desco inospitale. L'ospitalità era fredda come i gelati. ([[Henry David Thoreau]])
 
===[[Lev Tolstoj]]===
Utente anonimo