Differenze tra le versioni di "Cassandra Clare"

2 091 byte aggiunti ,  5 anni fa
m
=== ''Città degli angeli caduti'' ===
==== [[Incipit]] ====
– Solo un caffè, grazie.<br/>La cameriera sollevò le sopracciglia disegnate. – Niente da mangiare? – chiese con aria delusa e un marcato accento slavo.<br />Simon Lewis non poteva darle torto: probabilmente la ragazza sperava in una mancia migliore di quella che avrebbe ricevuto per una semplice tazza di caffè. Ma non era colpa di Simon se i vampiri non mangiavano. A volte, al ristorante, ordinava comunque un po' di cibo, giusto per dare una parvenza di normalità, ma la sera tardi di un martedì, in un Veselka dove era quasi l'unico cliente, non valeva la pena di sforzarsi. -Caffè e basta.
-Solo un caffè, grazie.
La cameriera sollevò le sopracciglia disegnate. -Niente da mangiare?- chiese con aria delusa e un marcato accento slavo.
Simon Lewis non poteva darle torto: probabilmente la ragazza sperava in una mancia migliore di quella che avrebbe ricevuto per una semplice tazza di caffè. Ma non era colpa di Simon se i vampiri non mangiavano. A volte, al ristorante, ordinava comunque un po' di cibo, giusto per dare una parvenza di normalità, ma la sera tardi di un martedì, in un Veselka dove era quasi l'unico cliente, non valeva la pena di sforzarsi. -Caffè e basta.
 
==== Citazioni ====
*Jace sapeva di non piacerle molto, ma non poteva biasimarla: anche lui, al suo posto, probabilmente non si sarebbe piaciuto.
*Uccidere Jonathan non gli era dispiaciuto. Se ne avesse avuto la possibilità, lo avrebbe rifatto anche ora. [...] Di sicuro non era normale uccidere qualcuno, anzi uccidere il proprio fratello adottivo, e non provare la minima emozione. [...] Ma suo padre gli aveva insegnato che uccidere senza pietà era una virtù. E forse non si possono dimenticare gli insegnamenti dei propri genitori, per quanto disperatamente lo si possa desiderare.
*Però, Magnus, non me l'hai mai detto. Non mi hai mai avvertito che sarebbe stato così, che un giorno mi sarei svegliato e mi sarei accorto di star andando in una direzione che tu non potevi seguire. Non mi hai mai ricordato che siamo essenzialmente diversi. Non c'è "finché morte non vi separi", per chi non muore mai. ('''Alec''')
*Ogni nascostoNascosto aveva sangue di un odore diverso: le fate sapevano di fiori morti, gli stregoni di fiammiferi bruciati, altri vampiri di metallo. Clary una volta gli aveva chiesto di cosa odorassero gli Shadowhunters. "Luce del sole", le aveva risposto. ('''Simon''')
*– Non si possono avere due padri- disse Jace.<br />– Certo che sì- ribatté Simon. – -Chi dice il contrario? Posso comprarti uno di quei libri per bambini, "''Timmy ha due papà"''. Ma non credo ne abbiano uno intitolato "''Timmy ha due papà, di cui uno cattivo"''. A quello dovrai pensarci da solo.
*Ora guardo i miei fratelli che spalancano le porte dei loro cuori e penso: -Ma siete pazzi?- I cuori si infrangono. E penso che, anche quando si ricompongono, non si torna più gli stessi di prima. ('''Isabelle''')
*– "Tieni i tuoi amici vicini e i nemici ancora di più", è questo che vuoi fare?<br />– Pensavo fosse "tieni i tuoi amici vicini così hai qualcuno che guida mentre ti intrufoli di notte in casa del nemico per vomitargli nella cassetta delle lettere".
*– A dire il vero non mi piace quando la gente mi chiama vampiro.<br />Ho un nome – rispose Simon. – E credo che farò bene a ricordarmelo. Dopotutto fra cento o duecento anni ci saremo solo io e te. – Magnus lo guardò con aria pensierosa: Saremo tutto ciò che resta.
*Ma forse, le venne da pensare, avere qualcuno non era mai davvero possibile. Forse, per quanto si possa amare una persona, lei può sempre scivolarti via dalle dita come acqua, senza che tu possa farci niente. Ora capiva perché la gente parlava di cuori "infranti": si sentiva come se il suo fosse di vetro rotto, con le schegge come coltelli che le trafiggevano il petto ogni volta che respirava.
*– Ogni nascosto aveva sangue di un odore diverso: le fate sapevano di fiori morti, gli stregoni di fiammiferi bruciati, altri vampiri di metallo. Clary una volta gli aveva chiesto di cosa odorassero gli Shadowhunters. "Luce del sole", le aveva risposto. ('''Simon''')
*– Cerchi di farla felice pur sapendo che il motivo principale per cui non lo è sei proprio tu – disse Simon, senza molto tatto. – Non ti sembra un po' una contraddizione?<br />– Ma l'amore è una contraddizione – rispose Jace tornando a guardare fuori dalla finestra.
*– Quanto vuoi bene ai tuoi amici Shadowhunters; come il [[falco]] che adora il padrone che lo lega e lo benda. ('''Camille''')
*Che senso ha sprecare un bellissimo muro quando hai qualcuno da sbatterci contro? Lo dico sempre.
*Ora guardo i miei fratelli che spalancano le porte dei loro cuori e penso: -''Ma siete pazzi?-'' I cuori si infrangono. E penso che, anche quando si ricompongono, non si torna più gli stessi di prima. ('''Isabelle''')
*Quanto vuoi bene ai tuoi amici Shadowhunters; come– riprese {{NDR|Camille}}. – Come il [[falco]] che adora il padrone che lo lega e lo benda. ('''Camille''')
*– A dire il vero non mi piace quando la gente mi chiama vampirocosì {{NDR|Vampiro}}.<br />Ho un nome – rispose Simon.<br />– E credo che farò bene a ricordarmelo. Dopotutto fra cento o duecento anni ci saremo solo io e te. – Magnus lo guardò con aria pensierosa:. – Saremo tutto ciò che resta.
*Se l'amore fosse cibo, sarei morto di fame per le ossa che mi lanciavi.
*Si dice che la storia la scrivono i vincitori. [...] Potrebbe non esserci molta differenza tra il lato della Luce e quello delle Tenebre come invece tu immagini. Dopotutto, senza il buio la luce non avrebbe niente da cancellare.
*''Però, Magnus,'' pensò {{NDR|Alec}}, ''non me l'hai mai detto. Non mi hai mai avvertito che sarebbe stato così, che un giorno mi sarei svegliato e mi sarei accorto di starstare andando in una direzione che tu non potevi seguire. Non mi hai mai ricordato che siamo essenzialmente diversi. Non c'è "finché morte non vi separi", per chi non muore mai. ('''Alec''')
*Tu e le tue conoscenze. [...] "Conoscevo Michele", "Conoscevo Samael", "L'arcangelo Gabriele mi faceva i capelli". Sembri una che cerca di imbucarsi a una festa di VIP biblici.
*Il vostro è quel genere di amore che può ridurre il mondo in cenere o innalzarlo alla gloria.
 
== ''Shadowhunters – Le origini'' ==
445

contributi