Differenze tra le versioni di "Eduardo De Filippo"

+quote
(+quote)
*Eduardo, che odia il Vesuvio, le canzonette, le cartoline, e che ha distrutto con le sue parole spesso acri, con le sue immagini appannate dallo sconforto, la retorica della felice città del sole. ([[Enzo Biagi]])
*"Natale in casa Cupiello" non aveva nessun bisogno di un terzo atto. Ma Eduardo ama la tragedia e il grand-guignol. ([[Peppino De Filippo]])
*Non dimenticate che il grande artista conosciuto in tutto il mondo inglese, [[Laurence Olivier|Olivier]], dopo una rappresentazione data da Eduardo De Filippo a [[Londra]], andò a trovarlo in camerino, piegò il ginocchio e gli baciò la mano per ammirazione. Ma io non solo ho nominato De Filippo senatore a vita per i suoi meriti di grandissimo artista: anche per rendere omaggio alla città di [[Napoli]], che si sente tanto abbandonata. ([[Sandro Pertini]])
*Num me piace Eduardo, io sto con [[Peppino De Filippo|Peppino]]. E anche se adesso, Eduardo resta uno dei rari autori italiani, con [[Luigi Pirandello|Pirandello]], [[Carlo Goldoni|Goldoni]] e [[Dario Fo|Fo]], a venir rappresentato all'estero, in futuro, chissà. Forse i posteri apprezzeranno più le straordinarie tirate di Pappagone di quelle, seriose, noiosine e piene di "caccole" di Eduardo. Virtù per il nostro Paese, cattolico e fintamente impegnato. ([[Paolo Villaggio]])
*Si sa, Eduardo non amava gli attori. Ma con Franca e con me scattò subito la simpatia. Forse perché, come noi, era un attore anomalo, mai devoto alle istituzioni, impegnato sul nostro stesso fronte. Così, senza esitare, firmò tutte le petizioni di "Soccorso Rosso" a favore dei detenuti politici. ([[Dario Fo]])
Utente anonimo