Differenze tra le versioni di "Fargo (serie televisiva)"

amplio
(+frasi promozionali)
(amplio)
 
*A un nuovo inizio. ('''Lester Nygaard''') {{NDR|[[brindisi dalle serie televisive|brindando]] in compagnia di Gina Hess}}
 
===Episodio 8, ''Il puzzle''===
{{cronologico}}
 
*Be', insomma, guardami! Ero la Signora Hubbard County, per la miseria! Non si tradisce la Signora Hubbard County! ('''Kitty Nygaard''')
 
*'''Molly Solverson''': Capo, accidenti! Io-io ho le prove che Lester Nygaard è all'ospedale con un noto assassino il giorno dell'omicidio di Hess e la sera successiva Lester chiama quel tizio, lo chiama, al suo motel!<br>'''Bill Oswalt''': Ascolta, non puoi! A volte le cose vanno così, capita. È la vita. Sai, te ne vai a letto insoddisfatto. Annunciano i numeri della lotteria alla tv e dopo aver preso i primi numeri hai già in mente di comprare un jet o un fiordo o chissà cosa... ma tanto non succederà mai. Semplicemente non è destino.
 
*{{NDR|a Mr. Wrench}} Mai sentito di un sicario sordo. Sì, un indiano tagliò la lingua a Carolina Murphy negli anni 80, poi ha continuato a lavorare, ma non più come prima. Buzz Meade, conosci Buzz, era nato con un solo occhio. Sì divertiva a togliersi quello di vetro per metterlo nei suoi drink, ma era un pessimo tiratore. Ora, l'altro tizio, il tuo partner, lui ci sentiva bene. Ci siamo fatti due chichiere prima che gli tagliassi la gola. A proposito, ora sei disoccupato, in caso non leggessi i giornali. Una volta ho visto un orso con una zampa in una trappola. Per liberarsi se l'è morsa fino all'osso. È successo in Alaska. È morto dopo circa un'ora, a faccia in giù in un fiume. Be', almeno ha scelto lui come morire, sai. Tu ci sei andato vicino, più vicino di chiunque altro. {{NDR|gli lancia la chiave delle manette che lo tengono legato al letto}} Non so se sia stato tu o il tuo partner, ma se questa storia ti tormenta vieni pure a trovarmi. ('''Lorne Malvo''')
 
*Vern non era capace di corteggiare. Una volta mi ha portato un buquet di di edera velenosa. L'aveva raccolta con le sue mani. ('''Ida Thurman''')
 
*'''Bill Budge''': L'archivio: la stanza dei documenti. Diciamo che te ne porti via uno.<br>'''Webb Pepper''': Lo porto dove?<br>'''Bill Budge''': Non importa. Diciamo che te ne porti via uno. È ancora la stanza dei documenti?<br>'''Webb Pepper''': Pizza oggi, giusto? Alla tavola calda? Oppure polpettone?<br>'''Bill Budge''': No, dico solo che entrambi siamo d'accordo sul fatto che questa, anche senza un documento è comunque una stanza dei documenti. Ora, diciamo che tu ne prendi un altro. E poi un altro. Se la stanza dei documenti senza un documento è la stanza dei coumento e tu ne porti via uno alla volta puoi finire a zero documenti. Dico, teoricamente. O anche andare sotto...<br>'''Webb Pepper''': Scusa, come fai ad andare sotto?<br>'''Bill Budge''': No, io dico... dico teoricamente...<br>'''Webb Pepper''': Peccato che nessuno porti via documenti. Anzi, non fanno che aumentare.<br>'''Bill Budge''': Oppure un [[cimitero]]. Insomma, se porti via un corpo resta sempre un cimitero. Ma un cimitero senza corpi che cos'è?<br>'''Webb Pepper''': Un condominio.
 
*Mai interrogare l'universo. Questo è il mio [[motti dalle serie televisive|motto]]. Capita che le cose si risolvano da sole. ('''Bill Osvalt''')
 
*Ecco, si può andare avanti per una vita senza pensieri. Poi un giorno tutto cambia. Le persone muoiono. Perdono la casa. Vanno in prigione. È una calamità. Lo so perché l'ho vissuto. E se quest'anno mi ha insegnato qualcosa, e ne ho viste di tutti i colori, è che il peggio capita ed è bene essere assicurati. ('''Lester Nygaard''') {{NDR|discorso alla premiazione per l'agente vendite dell'anno}}
 
*'''Barista''': Ehi, grande serata, eh?<br>'''Lester Nygaard''': Agente vendite dell'anno.<br>'''Barista''': Oh. Pasticche?<br>'''Lester Nygaard''': Assicurazioni.<br>'''Barista''': Ah.<br>'''Lester Nygaard''': Danno davvero un premio a chi vende più pasticche?<br>'''Barista''': Le [[case farmaceutiche]]!
 
===Episodio 9, ''Una volpe, un coniglio e un cavolo''===
{{cronologico}}
 
*Mia madre diceva sempre: "Ragazzi, se vi piace il latte, compratevi una mucca." ('''Lorne Malvo''')
 
*Mi metto la mascherina. Tawny mi passa l'ago numero 2, sto per fare una puntura di novocaina, ma me la faccio sul dito. Eh, sì. Ma non voglio passare da stupido e lo provo di nuovo. E me la rifaccio sul dito. E alla fine sono così intorpidito che mi tolgo la mascherina con ancora l'ago in mano e me lo conficco in faccia. E il paziente... il paziente mi fa "Che succede?" E io {{NDR|mugugna come se avesse la bocca intorpidita}} Insomma, una cosa folle! ('''Lorne Malvo''')
 
*{{NDR|Poco prima Lorne Malvo, in compagnia della moglie Jemma Stalone e due amici, ha fatto finta di non riconoscere Lester. Lester blocca la porta dell'ascensore ed entra}}<br>'''Lester Nygaard''': No. Tu non... Scusate, vi ho interrotti, ma non è giusto di fronte a un'ingiustizia... Be', il vecchio Lester avrebbe lasciato stare, ma non questo Lester. Sono arrivato lontano, ho lavorato sodo.<br>'''Lorne Malvo''': Lester, basta.<br>'''Lester Nygaard''': Oh, allora mi conosci adesso.<br>'''Jemma Stalone''': Tesoro...?<br>'''Lorne Malvo''': È questo quello che vuoi?<br>'''Lester Nygaard''': Io...<br>'''Burt Canton''' {{NDR|[[ultime parole da Fargo (serie televisiva)|ultime parole]]}}: Ehi, Mick Mike, calmati, eh.<br>'''Lorne Malvo''': Lester, è questo ciò che vuoi? Sì o no?<br>'''Lester Nygaard''': Eh... sì.<br>{{NDR|Malvo tira fuori una pistola con silenziatore e uccide gli amici e la moglie}}<br>'''Jemma Stalone''' {{NDR|[[ultime parole da Fargo (serie televisiva)|ultime parole]]}}: Oh, mio Dio...!<br>'''Lester Nygaard''': Oddio...<br>'''Lorne Malvo''': L'hai voluto tu. Mi sono lavorato questo tizio per sei mesi. Sei mesi. Puoi immaginare in quante bocche doloranti ho infilato le mie mani? I litri di saliva umana? In più centomila dollari di taglia giù per il cesso. Ma quello sguardo quando ho tirato fuori la pistola...
 
*'''Bill Budge''': Un uomo ha un lupo, una pecora e un cavolo...<br>'''Webb Pepper''': Quale uomo?<br>'''Bill Budge''': Uno qualunque. Un uomo.<br>'''Webb Pepper''': Il Colonnello Sanders?<br>'''Bill Budge''': Potrebbe. Potrebbe anche essere [[George W. Bush]].<br>'''Webb Pepper''': Perché George W. Bush dovrebbe avere un lupo, una pecora e un cavaolo?<br>'''Bill Budge''': Ascolta, un uomo ha un lupo, una pecora e un cavolo e vuole attraversare un fiume, ma con la sua barca può portarne solo uno alla volta.<br>'''Webb Pepper''': Una barca più grande?<br>'''Bill Budge''': Non è un'opzione, è questo il problema. Se l'uomo lascia il lupo e la pecora da soli il lupo amngerà la pecora. Lo stesso vale per la pecora e il cavolo. Quindi come fa l'uomo a portarli dall'altra parte del fiume senza perderene nessuno?<br>'''Webb Pepper''': Anatra ripiena.<br>'''Bill Budge''': E che roba sarebbe?<br>'''Webb Pepper''': Mette il cavolo nella pecora, la pecora nel lupo e poi si mangia tutto.<br>'''Bill Budge''': Non è la risposta.<br>'''Webb Pepper''': Ma è una risposta.
 
*'''Lou Solverson''': Una volta uscivo con la postina. Dopo tua madre. All'inizio comodo. Poi imbarazzante, quando abbiamo rotto. La vedevo tutti i giorni. Alla fine ho cambiato quartiere.<br>'''Molly Solverson''': Per questo abbiamo traslocato...<br>'''Greta Grimly''': Potevi farti spedire la posta la lavoro.<br>'''Lou Solverson''': Non ci avevo mai pensato...
 
*Sei la nipote che volevo, ma avevo paura di comprare online. ('''Lou Solverson''') {{NDR|a Greta}}
 
*{{NDR|Lorne Malvo entra nella tavola calda di Lou Solverson}}<br>'''Lou Solverson''': Caffè?<br>'''Lorne Malvo''': Sì, decaffeinato. E una fetta di torta.<br>'''Lou Solverson''': Preferisce mela o ciliegia?<br>'''Lorne Malvo''': La [[torta alla ciliegia]] non si può mai rifiutare.
:''– Coffee?<br>– Yeah, decaf if you got it.<br>– And a piece of pie.<br>– I got apple and cherry.<br>– No good ever came from a piece of cherry pie.''
 
*'''Lorne Malvo''' {{NDR|indicando una foto del matrimonio di Gus e Molly}}: È suo figlio?<br>'''Lou Solverson''': In un certo senso. È il marito di mia figlia.<br>'''Lorne Malvo''': Mh. Sembrano felici. Del resto, nessuno appende [[fotografia|foto]] tristi, dico bene? La mamma che piange, il papà arrabbiato, il ragazzino con l'occhio nero...
 
*'''Lou Solverson''': Ho avuto un caso una volta. Nel '79. Se glielo raccontassi penserebbe che mi sto inventando tutto. Una vera follia.<br>'''Lorne Malvo''': Morti?<br>'''Lou Solverson''': Sì, signore. Uno dopo l'altro. Forse se li avessimo impilati sarebbero arrivati fino al secondo piano. Be', ho visto delle cose quell'anno che non mi erano mai capitate prima. Per me era un animale. Solo che gli animali uccidono per il cibo. È successo... a Sioux Falls. C'è mai stato?<br>'''Lorne Malvo''': Sono stato a Sioux City nei miei giorni da scapestrato.
 
*Ma grazie per la torta e il caffè. Non mangiavo una torta come questa da tempo immemore. ('''Lorne Malvo''') {{NDR|a Lou Solverson}}
:''Thanks for the pie and the coffee.
Haven't had a piece of pie like that since the Garden of Eden.''
 
*[...] un'[[ape]] operaia o... come le chiamano le formiche? Un drone. ('''Bill Budge''')
 
*'''Linda Park''': Sai che mi ero presa una cotta per te la prima volta che ti ho visto?<br>'''Lester Nygaard''': Mh-mh. Oh! Sì?<br>'''Linda Park''': Giuro su Dio. Seduta alla mia scrivania sognavo che tu avresti lasciato tua moglie... o che te ne saresti liberato... Non che volessi...<br>'''Lester Nygaard''': No, certo che no. Che male c'è a sognare?<br>'''Linda Park''': Oh, sono d'accordo. Come [[Cenerentola]], giusto? Sai mi ricordo che a tre anni... Ti ho raccontato di quando siamo arrivati in Maerica, in Minnetosa e i miei comprarono il motel?<br>'''Lester Nygaard''': Oh, sì.<br>'''Linda Park''': Be, mi misero al lavoro. Prima alla lavanderia, poi a rifare i letti, a pulire le stanze. Non puoi neanche immaginare che lascia la gente.<br>'''Lester Nygaard''': No, ti capisco...<br>'''Linda Park''': Una volta, non lo dimenticherò mai, stavo cambiando le lenzuola a un letto. All'improvviso faccio "Cos'è questa puzza?" Be', l'ospite aveva fatto la cacca tra il materasso e la base del letto.<br>'''Lester Nygaard''': Cosa?!<br>'''Linda Park''': Aveva tolto il materasso per fare i bisogni e poi aveva rimesso il materasso! Sarebbe stato più semplice andare alla toilette. Il fatto è che mentre stavo... stavo pulendo non facevo altro che sognare che qualcuno, un uomo, sarebbe venuto e mi avrebbe portata via da lì. E poi ho incontrato te. E adesso eccoci qui, che stiamo andando ad Acapulco.
 
===Episodio 10, ''Il colpo di Morton''===
{{cronologico}}
 
*{{NDR|Parlando di Lorne Malvo}} Lui non si fermerà, lo sa. Un uomo come quello... forse non è neanche un uomo. ('''Molly Solverson''')
 
*'''Bill Osvalt''': L'appendo al chiodo, finito questo.<br>'''Molly Solverson''': Che vuoi dire?<br>'''Bill Osvalt''': Mi dimetto. Questo voglio dire. Non ho lo stomaco per farlo. Non sono come altri. Portare il distintivo, vedere le brutture di cui è capace la gente, la disumanità... Che fine ha fatto il salitare con un buongiono il tuo vicino e spalargli la neve e aiutarsi a portare la spesa, eh?<br>'''Molly Solverson''': Be', succede ancora.<br>'''Bill Osvalt''': Sì, ma non è lo stesso. Una volta ero ottimista, positivo sul mondo, sai, sulle persone. Pensavo sempre il meglio. Adesso mi guardo alle spalle, faccio pensieri inquieti. Questo mi dice mia moglie. QUesto lavoro mi ha portato a fissare il fuoco nel camino, a bere... Non ho mai voluto essere il tipo che fa pensieri profondi sulla natura delle cose... Io volevo solamente una pila di pancake e una bella auto. Perciò raccomanderò che venga nominata tu come capo.<br>'''Molly Solverson''': Io... Io lo apprezzo, ma...<br>'''Bill Osvalt''': No, no... Tu sei un poliziotto vero. Hai l'istinto e la predisposizione. Non l'avevo capito. Ma adesso - e Vern lo sapeva - lo so. Perciò spero che quando avrai avuto il bambino tornerai qui e prenderai il mio posto.
 
*'''Lester Nygaard''': Sa, io non so perché lei è stata contro di me fin dal primo giorno, ma io non sono la persona che lei crede che io sia... questa... questa specie di mostro.<br>'''Molly Solverson''': C'era una volta un uomo che correva per prendere il treno e aveva un paio di guanti quell'uomo. Ne ha perso uno sulla pensilina senza accorgersene, ma dopo quando era... era sul treno, accanto al finestrino, e si era reso conto che gli era rimasto un solo guanto, ma il treno ormai stava già lasciando la stazione. E allora sa che cos'ha fatto? Ha aperto il finestrino e ha fatto cadere l'altro guanto sulla pensilina in modo che chiunque avesse trovato il primo guanto potesse avere l'intero paio.<br>'''Lester Nygaard''': Cioè, che vuole dirmi?<br>'''Molly Solverson''': Arrivederci, signor Nygaard.
 
*'''Greta Grimly''': Ti era mai successo prima di stare di guardia?<br>'''Lou Solverson''': Solo un'altra volta, nell'inverno del '79. Meno quattro gradi. Sono rimasto sul portico nel buio dal tramonto all'alba. Molly era in casa a dormire, aveva quattro anni.<br>'''Greta Grimly''': Chi pensavi che sarebbe venuto?<br>'''Lou Solverson''': Be', non era una questione di "chi", più che altro di "che cosa".<br>'''Greta Grimly''': Ed è arrivata?<br>'''Lou Solverson''': Non quella notte, ma subito dopo.<br>{{NDR|Greta entra in casa e prende l'altro fucile, poi si siede vicino a Lou}}<br>'''Lou Solverson''': Che pensi di fare con quello?<br>'''Greta Grimly''': Se arriva qui gli faccio saltare gli occhi e tu puoi finirlo!<br>'''Lou Solverson''': Sei proprio mia nipote!
 
*'''Bill Budge''': E se tutta la mia vita fosse stata un sogno?<br>'''Webb Pepper''': Sì, ma il sogno di chi?
 
*{{NDR|un'auto simile a quella usata dall'FBI si avvicina all'auto di Budge e Pepper}}<br>'''Webb Pepper''': Che ne dici?<br>'''Bill Budge''': Magari sono i rinforzi.<br>{{NDR|Gli agenti scendono entrambi dall'auto e si avvicinano}}<br>'''Webb Pepper''': FBI. Scendete dall'auto!<br>'''Bill Budge''': Fuori dall'auto, subito!<br>'''Webb Pepper''' {{NDR|[[Ultime parole da Fargo (serie televisiva)|ultime parole]]}}: Metti le mani in vista. {{NDR|nota che il ragazzo nell'auto ha le mani legate al volante}} Ha le mani legate.<br>'''Venditore d'auto''': Mi dispiace.<br>'''Bill Budge''' {{NDR|[[Ultime parole da Fargo (serie televisiva)|ultime parole]]}}: È un sogno questo?<br>{{NDR|Lorne Malvo appare alle loro spalle e li fredda con due colpi d'arma da fuoco, poi si avvicina al venditore d'auto}}<br>'''Venditore d'auto''': La prego... Ho una figlia piccola...
 
*'''Gus Grimly''' {{NDR|puntando la pistola}}: L'ho capito.<br>'''Lorne Malvo''': Bravo.<br>'''Gus Grimly''': Il tuo indovinello. Le sfumature di verde. L'ho capito.<ref>{{Cfr}} Episodio ''[[#Episodio 4, Le piaghe della Bibbia|Le piaghe della Bibbia]]''</ref><br>'''Lorne Malvo''' {{NDR|[[Ultime parole da Fargo (serie televisiva)|ultime parole]]}}: E...? {{NDR|Gus gli spara tre colpi all'addome, ma Lorne non muore, anzi ha un ghigno beffardo sul viso. Gli spara quindi altri due colpi alla testa}}
*'''Gus Grimly''': Sai, mi hanno telefonato oggi. Mi daranno una medaglia per atto di eroismo.<br>'''Greta Grimly''': A te? Ma se hai paura dei ragni!<br>'''Gus Grimly''': [[Buzz Aldrin]] aveva paura dei ragni ed è andato nello spazio.<br>'''Molly Solverson''': Sono fiera di te.<br>'''Gus Grimly''': Veramente dovrebbero darla a te.<br>'''Molly Solverson''': No. No, è una cosa tua. Io divento capo.
 
==Citazioni su ''Fargo''==
14 387

contributi