Differenze tra le versioni di "I soliti ignoti"

rimossa ultimo dialogo (doppio)
(sistemo)
(rimossa ultimo dialogo (doppio))
 
*{{NDR|mentre stanno facendo il buco per arrivare alla cassaforte}}<br /> '''Tiberio''': Io non mica uno di quelli che... che quando c'hanno i soldi spendono e spandono... e poi si ritrovano con una mano davanti e una di dietro... una casetta di 4 vani... e un libretto in Banca vincolato al ragazzino... così si ricorda i sacrifici che ha fatto papà suo.<br /> '''Capannelle''': Io sai che faccio? Mi faccio una bella amante, vè. Le do 25.000 lire al mese... magari 30 guarda... ma con il vitto a carico suo.<br /> {{NDR|il muro è sempre più sul punto di rompersi}}<br /> '''Tiberio''': Daje, daje, daje che cede! Forza.<br /> '''Peppe''': Ah Capannè, invece di parlare dell'amanti, vamme a pijà un bicchier d'acqua ché c... c... c'ho sete.<br /> {{NDR|Capannelle esce dalla stanza diretto in cucina. La musica si fa sempre più incalzante finché il muro non si sfonda: dall'altra parte del buco, Capannelle si volta ed osserva i compagni increduli meravigliato, col bicchiere d'acqua in mano.}}<br /> '''Capannelle''': Mo cosa fate lì??<br /> '''Tiberio''': Ma che fai tu lì!?<br /> '''Capannelle''': Mamma mia!
 
*'''Capannelle''': Ehi ragazzino conosci un certo Mario?<br />'''Ragazzino''': Qui di di Mario ce ne so cento!<br />'''Capannelle''': Si va bè ma questo è uno che ruba!<br />'''Ragazzino''': Sempre cento so! {{c|Forse fuori crono}}
 
==Voci correlate==
130

contributi