Theodore Roosevelt: differenze tra le versioni

aggiungo citazione
(aggiungo citazione)
*Faccio [[pugilato]], ma poco, perché sembra piuttosto assurdo per un presidente apparire con un occhio nero e con il naso schiacciato o con le labbra tagliate.<ref>Citato in [[Marco Pastonesi]] e Giorgio Terruzzi, ''Palla lunga e pedalare'', ''Dalai Editore'', 1992, p. 83, ISBN 88-8598-826-2.</ref>
*Il fattore principale nel produrre la [[Rivoluzione americana|Rivoluzione]], e più tardi la guerra del 1812, fu l'incapacità della madrepatria a comprendere che gli uomini liberi, i quali avanzavano nella conquista del continente, dovevano essere incoraggiati in quest'opera [...]. L'espansione dei duri, avventurosi uomini della frontiera era per gli statisti di Londra causa di ansietà piuttosto che di orgoglio, e il famoso Quebec Act del 1774 fu in parte architettato con lo scopo di mantenere permanentemente ad est degli Allegani le colonie di lingua inglese e conservare la possente e bella vallata dell'Ohio come terreno di caccia per i selvaggi. (1901, pp. 246-47; citato in Losurdo 2005, p. 299)
*Io non arrivo al punto di pensare che gli unici [[nativi americani|indiani]] buoni siano gli indiani morti, ma credo che nove su dieci lo siano, e non dovrei indagare troppo a fondo sul decimo.
:''I don't go so far as think that the only good Indians are the dead Indians, but I believe nine out of every ten are, and I shouldn't inquire too closely into the case of the tenth.''<ref>Citato in Christopher Cerf e Victor Navasky, ''The Experts Speak'', New York, Villard, 1998, p. 304. ISBN 0-679-77806-3</ref>
*Nessun trionfo di pace è più esaltante di un trionfo di guerra. (citato in ''Focus'' n. 85, p. 180)
*Parla piano e porta con te un grosso randello: andrai lontano.
1 272

contributi