Giuliano Ferrara: differenze tra le versioni

m
sistemo
Nessun oggetto della modifica
m (sistemo)
*Ieri sono andato a letto tardi, ho girato per Milano mi sono fermato in una libreria e ho trovato un libro di [[Immanuel Kant|Emmanuel Kant]], il filosofo che [[Umberto Eco]] legge senza capirlo. Nel libro "Scritti politici" Kant scrive: "Il capo supremo deve essere giusto per se stesso e tuttavia essere un uomo. Da un legno storto come'è quello di cui l'uomo è fatto non può uscire nulla di interamente diritto". Questa è l'essenza del liberalismo che i puritani e i moraleggianti robespierristi giacobini non hanno mai capito, per questo hanno tagliato tante teste e realizzato un mondo di terrore. [...] "Lo Stato che vuole attuare con mezzi coattivi la felicità individuale o la morale collettiva – scrive il filosofo tedesco – non raggiunge lo scopo e diventa oppressore". È chiaro professor Eco, è chiaro che lei Kant lo legge fino a tarda notte ma non lo capisce? (dal discorso introduttivo alla manifestazione "Siamo in mutande, ma vivi. Contro il neopuritanesimo ipocrita", al Teatro dal Verme di Milano, il 12 febbraio 2011; citato in ''[http://www.ilvelino.it/articolo.php?Id=1295739&t=Ferrara_Eco_legge_Kant_ma_non_lo_capisce Ferrara: Eco legge Kant ma non lo capisce.]'', ''Il Velino'', 12 febbraio 2011; [http://video.ilfoglio.it/ilfogliocatodico/preview/298 video su ''ilfoglio.it''])
*Devi essere ricattabile, per fare [[politica]]. Devi stare dentro un sistema che ti accetta perché sei disponibile a fare fronte, a essere compartecipe di un meccanismo comunitario e associativo attraverso cui si selezionano le classi dirigenti. (da un dibattito con [[Piercamillo Davigo]]; citato in [[Gian Antonio Stella]], ''[http://www.corriere.it/editoriali/12_settembre_21/l-ingordigia-dei-mediocri-stella_2bc27752-03ac-11e2-a116-9748af084362.shtml L'ingordigia dei mediocri]'', ''Corriere.it'', 21 settembre 2012)
*Il mio amico Zerlenga mi manda da New York un video sulla demografia comparata cristiano-islamica. Siamo spacciati. Auguri.<ref>Da ''[http://www.ilfoglio.it/cultura/2015/11/07/rigorosa-analisi-della-paura-delle-paure-la-paura-della-fica-fuck-you___1-v-134734-rubriche_c381.htm Rigorosa analisi della paura delle paure: la paura della fica. Fuck you]'', ''Il Foglio.it'', 077 Novembrenovembre 2015.</ref>
 
==Citazioni su Giuliano Ferrara==
*Non è grasso, è pieno di sé. ([[Daniele Luttazzi]])
*Tu sei un trombone che tutti quanti detestano. Sei arrogante, sei prepotente, le tue trasmissioni fanno venire l'ulcera a tutti quelli che le guardano. È vergognoso che le persone come te soltanto possano parlare in [[televisione]]. La gente sta male a vederti. [...] Non è che ci si può far dare dell'ignorante da uno che ha preso i soldi dalla CIA e se ne vanta, ha fatto le cose più aberranti nella sua vita, compresa quella di essere stato un comunista sfegatato, aveva dei randelli nella macchina, convinceva gli operai a fare delazioni sui loro colleghi, una persona che ha un passato francamente non dignitosissimo per i miei parametri. Non vengo qua a farmi insultare da Giuliano Ferrara. ([[Sabina Guzzanti]])
 
=== [[Roberto Benigni]] ===
*"E il grosso è fatto" disse la mamma di Ferrara quando partorì.
*"Io prendo il largo", come disse la moglie di Giuliano Ferrara quando lo sposò.
 
==Altri progetti==
{{interprogetto|w|commons=Category:Giuliano Ferrara}}
 
[[Categoria{{DEFAULTSORT:Giornalisti italiani|Ferrara, Giuliano]]}}
[[Categoria:Giornalisti italiani]]